Notte Bianca in Viale della Libertà. La soddisfazione degli organizzatori

/ Autore:

Società


Il successo dello scorso Natale è stato ripetuto, forse addirittura superato nei numeri e nel gradimento di cittadini e turisti che hanno affollato l’11 luglio scorso Viale della Libertà a Martina Franca. La “notte bianca” allietata dagli artisti di strada e dalle tante proposte commerciali delle attività aderenti, aperte sino a tardissima ora, hanno accolto in un grande abbraccio circa 20mila visitatori. Un risultato strabiliante considerata anche la concomitanza con altri eventi cittadini, un risultato che è il frutto di mesi di lavoro come sottolineato da Marianna Acquaviva, organizzatrice e operatrice commerciale: “Siamo assolutamente soddisfatti non solo per la grande presenza ma soprattutto per il ritorno economico e di presenze per le attività disseminate in Viale della Libertà. E’ stato premiato un lavoro lungo tre mesi che ci ha visti impegnati – sottolinea la Acquaviva – con Marcello Leva di E20Idea che ringraziamo per l’importante supporto. Il nostro viaggio continua con le foto e i video dell’evento e tante promozioni che giornalmente pubblichiamo sulla nostra pagina Facebook ufficiale. Il grazie principale va a tutti i nostri ospiti, agli artisti e ai cittadini che hanno scelto di passare ore spensierate con noi”.

Un successo che ha dietro di se come sempre difficoltà legate all’organizzazione, difficoltà ampiamente superate come sottolineato da Claudio Pastore: “Un enorme numero di persone ha raggiunto le 46 attività che hanno aderito a un progetto che ha ottenuto successo grazie alle nostre prerogative: autotassazione e nessun contributo comunale, persistenza e convinzione. Abbiamo creato tutto con il nostro impegno, nonostante le critiche ricevute da chi sin dall’inizio non credeva a una iniziativa che siamo felici di poter dire stia diventando sempre più popolare a Martina. Ora, battuta la diffidenza di molti, ci impegneremo per organizzare un comitato di strada, per strutturarci meglio e dividere i compiti per le prossime manifestazioni in programma”.


commenti

E tu cosa ne pensi?