Il 16 agosto a Locorotondo c’è SummerWine

/ Autore:

Cultura, Società



L’estate locorotondese che ha recentemente salutato l’edizione 2015 del Locus festival, resta ricca di appuntamenti, quanto mai variegati. Qui, nei giorni in cui la cittadina delle cummerse è meta di tanti turisti richiamati dalle celebrazioni per San Rocco, si inserisce SummerWine, manifestazione enogastronomica e culturale organizzata dalla delegazione pugliese dell’associazione Donne del Vino con il patrocinio del Comune di Locorotondo. L’iniziativa che sarà realizzata domenica 16 agosto presso la tenuta dell’azienda vinicola Cardone, rappresenta l’edizione zero di un percorso che le produttrici di vino pugliesi vogliono rendere itinerante e portare in giro per l’intera regione a partire dal prossimo anno.

Lo scenario, per questa “edizione zero” è dei più incantevoli: la vista, da vicinissimo, dello scorcio più famoso e rappresentativo di Locorotondo. Il giorno, quello che calamita migliaia di persone richiamate dalla sagra pirotecnica che ha reso famosa la festa patronale negli anni.

A presentare SummerWine, presso la sede del Gal Valle d’Itria (uno dei partner della manifestazione insieme al Gal Terre del Primitivo), nella conferenza stampa di martedì 11 agosto, è stata Sabrina Soloperto, presidente delle “Donne del Vino” di Puglia. «SummerWine vuole essere un “benvenuto” da parte nostra in un angolo di Puglia diverso ogni anno – ha spiegato –. Questa prima in Valle d’Itria sarà un’allegra fotografia dell’estate pugliese con la bellezza della campagna e dei suoi profumi alla scoperta delle tradizioni locali. Un viaggio attraverso la Puglia del vino con le degustazioni delle aziende associate, suddivise per zone di produzione, e le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio».

A SummerWine 2015 prenderanno parte sedici Aziende Vitivinicole: Agricola Spinelli, Agricole Vallone, Azienda Agricola Vetrere, Azienda Mottura, Azienda Vinicola Rivera, Cantine Di Marco, Cantine Imperatore, Cantine Paolo Leo, Cantine Soloperto, Cardone Vini Classici, Consorzio Produttori Vini, L’Antico Palmento, Severino Garofano Vigneti e Cantine, Tenuta Ripa Alta, Varvaglione Vigne &Vini, Vignaflora. A mescere il vino ci penseranno i sommelier dell’AIS, altro importante partner che, con il delegato della Murgia Vincenzo Carrasso, parteciperà al laboratorio organizzato dalla condotta Slow Food “Alberobello e Valle d’Itria” al laboratorio “Tra capo e collo”, dedicato al Capocollo di Martina Franca, uno dei prodotti di punta della gastronomia locale.

Vino e cibo, quindi, con l’Associazione DireFareGustare di Crispiano che preparerà le focaccine fritte ed Evelyn Fanelli, Donna del Vino e titolare, insieme al marito Francesco Nacci, di Botrus divinoristorante di Ceglie Messapica che proporrà il proprio panino da passeggio. E ad allietare la serata ci penserà la Compagnia Stabile di Alberobello, che accompagnerà i presenti in un percorso tra canti e ballate popolari.

Domenica 16 agosto, dunque, l’appuntamento è presso la struttura della famiglia Cardone dove, alle 19, ci sarà il taglio del nastro. Subito dopo l’apertura dei banchi di degustazione e, dalle 19,30, aprirà i battenti anche l’enoteca gestita dall’ARPUH (Associazione per la Realizzazione del Potenziale Umano delle Persone con Disabilità) dove sarà possibile acquistare i vini in degustazione. Importante sottolineare che le aziende offriranno le bottiglie all’enoteca, il cui ricavato sarà destinato alle attività che questa associazione svolge quotidianamente.

La chiusura della serata sarà sotto i colori della 57esima sagra pirotecnia di San Rocco: a tal proposito sarà allestito uno spazio specifico per gli avventori con cuscini e balle di fieno per assistere in tutta comodità ai fuochi.

Per accedere all’area della manifestazione è previsto un ticket d’ingresso di 10 Euro, che darà diritto al calice e a 7 degustazioni dei vini presenti negli stand. Le degustazioni nelle aree food non sono incluse nel costo del biglietto.


commenti

E tu cosa ne pensi?