Silvia Truzzi presenta a Locorotondo un “Paese ci vuole”

/ Autore:

Cultura


Venerdì, 21 Agosto, alle ore 19,30 in Piazza Vittorio Emanuele è previsto il decimo appuntamento della rassegna “Libri nei vicoli del Borgo” a cura dell’Ass. I Briganti, della Libreria L’Approdo e di  Arte Danza. Sarà presentato il libro di  Silvia Truzzi “Un paese ci vuole” (Longanesi), dialogherà con l’autrice  la giornalista televisiva di Telenorba Grazia Rongo.

La scrittrice Silvia Truzzi, firma de Il Fatto Quotidiano, si avvicina alla scrittura con un saggio che vuole essere una polemica contro la “rottamazione” attraverso le parole di personalità che hanno fatto grande il nostro secondo Novecento. Un Paese ci vuole è un omaggio alla profondità degli sguardi sulla storia d’Italia e sul presente di una Nazione impoverita non solo economicamente, sguardi lontani dagli slogan che animano la discussione politica e sociale.  Partendo da questa premessa, l’autrice racconta una serie d’incontri con alcune grandi personalità della politica e della cultura, da Andrea Camilleri a Stefano Rodotà, da Claudio Magris a Emanuele Severino e Gherardo Colombo, per citarne solo alcuni. Con loro ha parlato di passato e di futuro, di cultura, di scuola, di memorie e di speranze. Perché soprattutto un tratto accomuna coloro che l’autrice ha incontrato: l’amore per l’Italia e la certezza di avere ancora qualcosa da dire (e da dare).  Silvia Truzzi è nata a Mantova e vive a Milano. Laureata in Giurisprudenza, lavora al Fatto Quotidiano dalla sua fondazione, nel 2009. Ha vinto il Premio giornalistico internazionale Santa Margherita Ligure per la cultura nel 2011 e il Premio satira Forte dei Marmi, sezione giornalismo, nel 2013.


commenti

E tu cosa ne pensi?