Vicoli degli artisti, a Martina Franca ottimo successo per la seconda edizione

/ Autore:

Società


L’edizione numero due di “Vicoli degli artisti” si è conclusa l’11 agosto scorso con un bilancio sicuramente positivo. L’idea nata nel 2014 con l’importante spinta degli assessorati al turismo e alla cultura di Martina Franca ha mostrato come unire l’arte a importanti eventi e al rispetto del centro storico:

Al termine dello sforzo organizzativo, che precede quello utile a organizzare la sesta edizione del “Festival dell’immagine” in programma il prossimo febbraio, il presidente dell’associazione Riflessi d’arte Vita D’Amico traccia un bilancio delle quasi due settimane di proposte artistiche e culturali: “Quest’anno abbiamo pensato di allargare la proposta artistica associando le opere di 23 ottimi artisti a cinque presentazioni letterarie. La pioggia non ha fermato l’opera di rivalutazione di scorci talvolta dimenticati e non valorizzati del centro antico. Nei giorni dell’esposizione i Vicoli sembrano rivivere un antico splendore, si sentono emozioni volare nell’aria, sorrisi che riempiono ogni angolo. Confermiamo il nostro impegno per ripetere e migliorare, con l’apporto di tutti, la rassegna espositiva per il prossimo anno anche se siamo consapevoli che la strada da percorrere è sì difficile (volete mettere la comodità di esporre a Palazzo Ducale…) ma dà anche tante soddisfazioni.

Il ringraziamento – sottolinea il presidente – va a tutti coloro che hanno permesso con il loro piccolo e grande apporto lo svolgimento della manifestazione, dall’amministrazione, agli artisti, agli scrittori e soprattutto alle migliaia di persone che ci hanno reso omaggio con la loro visita”. Non solo arte ma anche impegno sul territorio, sottolineato dal consigliere Tonio Cantore, responsabile dei progetti artistici dell’associazione: “Personalmente devo ringraziare di cuore, tra gli altri, la Società Operaia, il suo presidente Avv. Terrulli e il vice Mario Gentile, sempre cortesi e disponibili. Sottolineo inoltre l’impegno di un residente e di un’attività commerciale adiacente che con noi, nei giorni precedenti l’esposizione, hanno materialmente ripulito il basolato dei vicoli, che assieme alle facciate storiche è purtroppo in molti tratti sporco e abbandonato, per renderlo fruibile ai turisti in tutto il suo splendore. La nostra opera totalmente senza fini di lucro parte per dare lustro al territorio ma spesso incontriamo piccoli e grandi ostacoli che, comunque, non ci abbattono.

La nostra associazione – sottolinea Cantore – ha dimostrato nel tempo di sapersi rimboccare le maniche per tentare di dare opportunità turistiche differenti alla nostra città. Il progetto “Vicoli” come quello del “Festival dell’immagine” sono lì a mostrare che la destagionalizzazione e la cultura sono due punti di partenza per aiutare Martina ad emergere nel campo culturale, cosa in fondo abbastanza semplice considerate le ricchezze che la storia ha regalato alla nostra città e che bisognerebbe sfruttare ancor più, così come ci chiedono i tanti appassionati che da tutta Italia partecipano alle nostre iniziative. Speriamo – conclude Cantore – che i vicoli possano essere oggetto di manutenzione continua tutto l’anno e non solo durante le nostre attività”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?