Esonero Salerno, Lippolis: “Decisione difficile, ma presa per il bene del club”

Un autentico fulmine a ciel (relativamente) sereno, arrivato a 45 giorni dalla sua presentazione, dopo la tanto agognata iscrizione in Lega Pro. Pasquale Salerno da oggi non è più l’allenatore dell’AS Martina Franca 1947. Una decisione che era nell’aria già da ieri pomeriggio, dopo l’eliminazione dei biancazzurri dalla Coppa Italia per mano dell’Ischia, col presidente Massimiliano Lippolis che si era rifiutato di scendere in sala stampa per le domande dei giornalisti, “rimpiazzato” dal neo socio Luca Tilia.

E Lippolis, ascoltato telefonicamente nel pomeriggio, spiega le ragioni dell’esonero: “Io in questi match (sconfitte con Andria e Ischia in Coppa Italia, pareggio con Nardò in amichevole) non ho visto alcuno spunto positivo, nulla. E’ vero, è passato poco tempo ma io sto seguendo la squadra sin dal ritiro e in queste partite ho visto giocatori letteralmente sofferenti, senza contare le scelte fatte a livello tecnico-tattico. Ho pensato quindi che fosse meglio troncare ora che a novembre. Ieri ho visto un’involuzione totale e mi sono vergognato della prestazione. Non c’è stato gioco: basti pensare a Rullo centrale (poi espulso) e a Zappacosta in panchina. Io devo fare il presidente e stare al posto mio, ma gli errori erano visibilissimi e bisognava rimediare”.

Salerno era stato però portato in Valle d’Itria proprio dal presidente: “Si, lo avevo scelto io, e infatti sono stato male nel comunicargli la decisione, nonostante la società volesse dargli un’altra chance. La decisione è mia. Il nuovo tecnico è già scelto e ufficializzeremo il tutto nella giornata di domani”

Il direttore generale De Simoni conferma la sofferenza nella scelta: “L’esonero è stato difficile e penso che sia una cosa che traspaia chiaramente anche nella nota del club. Non abbiamo avuto alcuna divergenza su mercato o quant’altro e forse 2 o 3 partite possono sembrare poche, ma assicuro che l’esonero non arriva solo sulla base di queste partite, ma su qualcosa di più ampio e che coinvolge l’approccio al lavoro all’interno del club e la preparazione estiva”

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.