I Tipici: “sulla collina dei sapori circa 15.000 partecipanti in tre serate”

/ Autore:

Società


 

Pubblichiamo un comunicato ricevuto dall’Associazione U Panaridde riguardante il resoconto dell’evento “I tipici-La strada del gusto” svoltosi lo scorso fine settimana.

 La bella ed accogliente Locorotondo ha saputo dare il benvenuto a circa 15.000 visitatori che, in questo week end, hanno scelto di partecipare all’evento enogastronomico “I Tipici – La Strada del Gusto”. Una tre giorni che, con circa 20 stand, ha messo in mostra il meglio dell’enogastronomia, delle birre fatte in loco, dell’artigianato, il tutto all’insegna delle tipicità pugliesi delle tre province di Bari, Taranto e Brindisi. Tantissimi i partecipanti, ieri sera, anche al momento di approfondimento ospitato da Docks in via Nardelli, dedicato all’olio extravergine di oliva a cura dell’esperto in gastronomia Paolo Leoci, moderato dalla giornalista Antonella Millarte, con abbinamento al cibo di tre oli a cura del frantoio D’Orazio (Conversano) e del denocciolato di Giovanni Mavilio (Monopoli) con la dimostrazione dell’antica ricetta della “cialledda” a cura di Rosa Maggi dell’azienda P’Assaggi di Puglia di Giuseppe Maggi (Locorotondo). “Ringrazio tutti, dalle autorità agli abitanti di Locorotondo, dai produttori a tutti i soci dell’Associazione U Panaridde – conclude Stefano Pentassuglia che la presiede – . Mi scuso per chi, accogliendo il nostro invito, la mattina è venuto a Locorotondo per I Tipici e, purtroppo, ha trovato gli stand chiusi. Il Comune che, aveva dato l’autorizzazione in base alla quale l’apertura mattutina era stata inserita nel programma e nel comunicato stampa, ha poi dovuto ritirarla per sopraggiunti problemi di ordine pubblico. In poche ore, malgrado gli sforzi fatti, non è stato possibile dare tale informazione come sarebbe stato necessario”. Certo è che “I Tipici – La Strada del Gusto”, alla sua prima edizione, è piaciuta tantissimo”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?