Un libro per tutti. A Taranto l’inaugurazione della biblioteca del Centro accoglienza immigrati

/ Autore:

Cultura, Società


Sarà inaugurata il prossimo venerdì 25 settembre 2015, alle ore 17.00, la biblioteca, donata, a titolo gratuito, dai Presìdi del Libro della Regione Puglia, ai giovani ospiti del Centro di accoglienza provvisoria per immigrati, della Parrocchia “Corpus Domini”, in via della Repubblica 3, al Quartiere Paolo VI a Taranto. All’iniziativa prenderanno parte: Giovanni Liviano D’Arcangelo, Assessore all’Industria Turistica e Cultura della Regione Puglia, Paolo Comentale Presidente Associazione Presìdi del libro, Vincenza Ariano Direttore f.f. Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL TA.

L’inaugurazione ricade nella giornata dedicata alla “Festa dei lettori”, iniziativa nata nel 2014 con l’intento di “festeggiare” la lettura e i lettori, portando libri e autori in luoghi pubblici come: piazze, strade, bar, negozi ecc.

Il secondo, importante, appuntamento si svolgerà sabato 3 ottobre 2015, alle ore 18.00, nel Centro Polivalente, in via Lisippo 8, al Quartiere Tamburi a Taranto. Nel corso dell’incontro Nicola Lagioia, premio Strega 2015, presenterà il suo libro “La ferocia”. All’incontro, a cui prenderanno parte i giovani ospiti della Comunità Terapeutica per il recupero dei tossicodipendenti “Airone”, è prevista la partecipazione di Angela Pisicchio, Membro del Consiglio Direttivo Associazione Presìdi del libro e di Anna Paola Lacatena, Sociologa del Dipartimento Dipendenza Patologiche ASL di Taranto.

Entrambi gli appuntamenti, in collaborazione con i Presìdi del libro, rientrano nelle attività del Progetto “Parole Sacre” promosso e realizzato dal Dipartimento di Dipendenze Patologiche dell’Asl di Taranto.

Nell’ambito delle attività progettuali i professionisti del Dipartimento di Dipendenze Patologiche hanno realizzato momenti d’incontro con gli immigrati minori non accompagnati del Centro di Accoglienza della Parrocchia Corpus Domini, in cui sono state fornite informazioni sulle attività del Dipartimento, sugli aspetti riguardanti l’uso di sostanze psicoattive e sull’importanza della prevenzione per ciò che attiene le malattie sessualmente trasmissibili.

La sperimentazione, che terminerà a maggio 2016, prevede la realizzazione d’interventi di sensibilizzazione alla lettura e grammatica italiana, l’avvio di un laboratorio teatrale e la messa in scena di uno spettacolo teatrale realizzato da immigrati minori e minori residenti nel Quartiere Paolo VI.


commenti

E tu cosa ne pensi?