Martina – Lecce. Disordini in tribuna alla fine della gara

Poteva finire in bellezza il derby pugliese e invece è andata nel peggiore dei modi. Non solo in campo, con la rete allo scadere, ma anche in tribuna, dove alla fine della gara si è registrata molta tensione, perchè alcuni tifosi leccesi, presenti tra i “distinti” del Tursi, sembra arrivati tra primo e secondo tempo, avrebbero provocato i martinesi dopo la rete del pareggio. Secondo alcuni ci sarebbe stato un sputo che avrebbe innescato tutto.

Alla fine della gara, quindi, i numerosi stewart presenti sugli spalti hanno trattenuto con difficoltà i due gruppi, tanto da essere costretti ad isolare i leccesi in un angolo in alto della tribuna, in attesa dell’arrivo della Polizia in assetto antisommossa, intervenuta dopo alcuni minuti. Ad alimentare la tensione ha contribuito l’arrivo di alcuni tifosi dalla Curva Nord che invece di uscire dallo stadio, sono riusciti a salire in tribuna. Sembra, infine, che nessuno si sia fatto male e ci sono le riprese delle videocamere di sorveglianza che avrebbero già permesso alle forze dell’ordine di capire da dove è iniziato tutto.

Quanto è accaduto poteva essere evitato, impedendo che i due gruppi venissero in contatto. Se gli spalti per gli ospiti erano chiusi, a causa dei tafferugli della scorsa stagione, questo non ha impedito ad alcuni leccesi, pochissimi rispetto al nutrito gruppo di pacifici appassionati presenti, di arrivare tra i distinti. Inoltre i tifosi della Nord, fino ad allora estranei a tutto quanto stava accadendo, sono riusciti ad arrivare in tribuna perchè sono costretti ad uscire dall’ingresso principale del Tursi, invece che da dove entrano, dagli accessi nei pressi di Via dello Stadio, una scelta fatta per evitare che le due tifoserie possano entrare in contatto, in teoria. Al loro arrivo in tribuna è coinciso l’arrivo della Polizia e di tutti coloro che si occupavano della sicurezza, lasciando scoperta l’area in cui di solito stazionano i giornalisti in attesa di entrare in sala stampa.

Sembra paradossale, alla luce di quanto accaduto, la discussione di qualche mesa fa sui betafence all’esterno dello stadio, quando non è la prima volta che i disordini accadono in tribuna. Già la scorsa stagione successe con il Foggia.

Se qualcosa non ha funzionato nella gestione della sicurezza, non è ancora chiaro, ma è molto probabile che alla società quanto è successo costerà una multa.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.