Campionato Interregionale di Tiro con l’Arco: domenica le qualificazioni nel bosco Basile Caramia

/ Autore:

Altri sport, Sport


 

Domenica 4 ottobre, il Bosco “Basile Caramia”, ospiterà il Campionato Interregionale di Tiro con l’Arco, il pubblico potrà assistere gratuitamente all’evento che inizierà alle ore 9:30 per concludersi intorno alle ore 16:00 con la premiazione. Ricordiamo che nei giorni 3 e 4, il bosco è bloccato per questo evento, l’unico ingresso disponibile sarà quello dal palazzetto, ed è ASSOLUTAMENTE VIETATO circolare liberamente all’interno del bosco. Di seguito il comunicato ricevuto dalla Compagnia Arcieri Valle d’Itria 15 Loco.

L’ASD Compagnia Arcieri della Valle d’Itria 15 Loco, invita il 4 ottobre a partecipare alla gara valevole per le qualificazioni al Campionato Italiano 2016, tipologia della gara: Round 3D. La gara avrà luogo in strada comunale Basile Caramia nei pressi del Palazzetto dello Sport.

La praticabilità del campo è buona, il percorso è in senso orario, 4 punti acqua, 4 punti fumatori, parcheggio disponibile, sono ammesse tutte le categorie.

Verranno premiati i primi 3 arcieri di tutte le classi e categorie con almeno tre partecipanti.

Le iscrizioni si concluderanno oggi 2 ottobre. Le iscrizioni, gli abbinamenti, cancellazioni, dovranno pervenire esclusivamente tramite il gestionale Fiarc entro la data di oggi.

I pagamenti: classe Cacciatori  16,00 Euro – Cuccioli 10,00 Euro.

Pagamento alla conferma dell’iscrizione sul campo per compagnie.

Programma della giornata:

Ore 8,00 ritrovo, conferma iscrizioni, controllo materiali, tiri di prova

Ore 9,00 chiamata piazzole

Ore 9,30 inizio tiri.

La compagnia 15Loco sarà lieta di offrire la colazioni prima della gara e ristoro lungo il percorso.

Per informazioni: arcieridellavalleditria@gmail.com

Oppure Stefan 3929829318- Martino 3771082963

Al termine della gara, dopo la premiazione che si terrà sul campo, è stato predisposto il pranzo (primo secondo, bevanda  e caffè) al costo di 16,00.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?