I Lions Club celebrano la settimana internazionale della vista

/ Autore:

Società



Da quasi 100 anni i Lions lavorano a progetti che hanno lo scopo di prevenire la cecità, restituire la vista e migliorare la salute degli occhi e i servizi oculistici per centinaia di milioni di persone in tutto il mondo.
Il Lions Club International fu fondato nel 1917 con la vocazione al servizio, ma nel 1925 ha trovato il suo service principale: la vista.
I Lions di tutto il mondo, sfidati da Hellen Keller a diventare: “Cavalieri dei non vedenti, nella crociata contro le tenebre”, raccolsero la sfida e da quel momento ebbero inizio campagne internazionali in favore della vista.
Il maggior progetto mai realizzato si chiamava Sight First e si proponeva di abbattere drasticamente la cecità prevenibile in tutto il mondo ed i risultati sono strati strabilianti 5.000.000 di interventi di cataratta, 65.000.000 di trattamenti per la cecità fluviale, apertura di 250 cliniche…risultati stupefacenti.
Attualmente siamo impegnati nel progetto Vision 2020 insieme all’Organizzazione Mondiale della Sanità per cercare di debellare la cecità prevenibile e salvare la vista di 100.000.000 di persone.
I Lions però hanno anche dei centri di supporto in tutto il mondo che garantiscono aiuto, ma hanno bisogno di sostegno economico e di tempo. In Italia è presente un centro di addestramento per i cani guida a Limbiate, la banche degli occhi per le cornee a Genova, il centro per la registrazione degli audiolibri a Verbania ed il centro di raccolta e riciclaggio degli occhiali usati a Verbania.
I progetti sono tanti e tutti i Lions dal 4 al 10 ottobre si impegneranno in una settimana di service in favore della vista.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità 153 milioni di persone hanno problemi di rifrazione non corretti (miopia, presbiopia o astigmatismo). La maggior parte di questi problemi possono essere diagnosticati velocemente e sono facilmente risolvibili con lenti correttive.
In quasi tutte le case c’è un cassetto con un paio di occhiali inutilizzati. Questo paio di occhiali può cambiare la vita di un’altra persona.
I Club Lions della Zona 14 della Puglia: Fasano Host, Martina Franca Valle d’Itria, Ostuni Host e Ostuni New Century insieme ai LEO Club Fasano, Martina Franca ed Ostuni, hanno deciso di concentrare le forze sulla raccolta degli occhiali usati.
Il progetto è molto semplice, portate i vostri occhiali che non usate più, che non vi piacciono più, che sono fuori moda, nei punti di raccolta e noi provvederemo a farli arrivare al centro nazionale di raccolta. Potete portare occhiali graduati e occhiali da sole.

I punti di raccolta saranno i seguenti:
Fasano:
Farmacia l’Abbate Dr Vito – Corso Vittorio Emanuele, 62
Gioielleria Cedro – Corso Giuseppe Garibaldi, 19
Nautica De Mattia – Via Accademia Navale Di Livorno, Savelletri
Martina Franca:
Istituto Comprensivo Giuseppe Grassi – Viale Stazione 13
Agenzia Unipol – Via Lello Fanelli 3
Ottica Acquaviva – Via Paoletti 40b
Farmacia Semeraro – Via Faneli

Ostuni:
FARMACIA D’AMBROSIO ANNA GIULIA DR- Viale Pola, 63
FARMACIA ALBA DOTT. D’ALO’ – Largo Bianchieri 23
FARMACIA DR. GIUSEPPE SANTORO – Via Papa Giovanni XXIII 61

Venerdì 9 ottobre sarà effettuata una raccolta straordinaria, alle ore 18 presso la Biblioteca Comunale di Ostuni, sita in Via Dottor Francesco Rodio 1, durante la conferenza dal titolo “Occhio alla Vista: cecità ed ipovisione, cause e prevenzione” a cui vi invitiamo a partecipare


commenti

E tu cosa ne pensi?