Castello Ducale di Ceglie, Caroli: “L’inammissibilità del progetto di restauro è una bugia”

/ Autore:

Politica, Società



Il sindaco di Ceglie Messapica, Luigi Caroli, interviene sulla querelle legata ai lavori di restauro del Castello Ducale. Di seguito nota dell’amministrazione comunale:

Intorno al castello ducale si sta dicendo di tutto e di più. Il nostro progetto è stato presentato regolarmente così come previsto dal Bando, finanziato con Delibera CIPE 92/2012. Le determinazioni dirigenziali della Regione Puglia n. 186 del 18.09.2015 e n. 208 del 02.1.2015 ne sono la dimostrazione. Non risponde al vero che il nostro progetto non è stato finanziato perché ritenuto inammissibile.

Al contrario il progetto “intervento di restauro, valorizzazione e fruizione del Castello Ducale di Ceglie Messapica”, così come riportano gli atti della Regione, è in fase di valutazione al pari dei 160 progetti presentati dai vari Comuni Pugliesi. Non deve trarre in inganno la parziale graduatoria riportata nella Determina Dirigenziale n. 244 del 15.10.2015. Si tratta infatti di una graduatoria parziale e che, man mano che vengono valutati i progetti, cambia. Quando verrà valutato il nostro progetto, nulla vieta pensare che possa rientrare tra quelli finanziabili.

Va anche detto che qualora ciò non si verificasse, la Regione Puglia, vista la grande partecipazione dei Comuni all’avviso pubblico, ha già anticipato che si attiverà per finanziare i restanti progetti con risorse programmate nella nuova programmazione FESR 2014-2020. Considerato che, dall’elenco approvato dalla Regione Puglia con Determina Dirigenziale n. 244 del 15.10.2015, pochissimi sono i Comuni che hanno Cofinanziato l’investimento, come il nostro, ho motivo di ritenere che il nostro progetto rientrerà tra quelli immediatamente finanziabili in quanto tale cofinanziamento da diritto ad una premialità.


commenti

E tu cosa ne pensi?