Basket. La Cestistica Ostuni batte la New Basket Lecce 73-60

/ Autore:

Basket, Sport


Cestistica Ostuni-New Basket Lecce 73-60

Cestistica Ostuni: Milone 3, Morena 4, Tanzarella 6, Di Salvatore, Taveri 6, Craft 13, Griffin 24, Taliente Calò 2, De Giorgi 6, Altavilla 9. Coach: Vozza

New Basket Lecce : Caggiula 12, Signorile 10, Marra 8, Petracca Andrea 4, Petracca Mario 10, Falconieri 2, Pennetta, Laudisa 12, Cannoletta, Stefanelli 2. Coach: Scialpi

Arbitri: Ranieri e Menelao di Mola

La Cestistica Ostuni fa sua la prima delle tre partite settimanali e contro il New Basket Lecce raggiunge la terza vittoria consecutiva per 73-60 . Una gara tutt’altro che facile contro la modesta squadra leccese, soltanto nei primi due quarti di gara, con i gialloblù che appaiono contratti e senza grande idee. La squadra leccese, nonostante la giovane età del suo quintetto, prova a mettere in difficoltà la Cestistica, supportati dal suo giocatore di talento Marra, senza però grandi sacrifici. Nel secondo quarto i gialloblù tentano la fuga, ma la New Basket rimane in gara, in cui regna equilibrio; Griffin sembra non in serata e mostra un certo nervosismo nei confronti di alcune decisioni arbitrali. Il giocatore americano non cade alle provocazioni degli avversari e si scatena, soprattutto nel terzo quarto, quando mette a segno quattro triple, tramortendo letteralmente i blu-arancio.

Ed è infatti, che alla ripresa dall’intervallo lungo, la Cestistica vince la partita con un parziale di 17-0. Nell’ultimo quarto coach Vozza lascia in panchina i big, lasciando la scena ai giovani. La New Basket ammortizza il passivo, da -20 al -13 finale. Con questa vittoria la Cestistica si avvicina alle parti alti della classifica con 8 punti, e nel turno infrasettimanale di mercoledì, i gialloblù saranno impegnati sul parquet della Technoacque Fasano, per chiudere il trittico contro l’Action Now Monopoli domenica prossima al PalaGentile; due partite che diranno quale sarà il valore reale della Cestistica in questa Serie C Silver.


commenti

E tu cosa ne pensi?