“Con il lavoro si mangia”. Chef solidali anche da Martina Franca

/ Autore:

Società



L’azienda chiude e non paga gli stipendi ai 200 lavoratori. Gli chef di tutta la Puglia si mobilitano sollecitati da Gegè Mangano del ristorante Jalantuumene per dare una mano agli operai e alle loro famiglie che da mesi sono senza stipendio. Si tratta dei lavoratori della Manfredonia Vetro, del gruppo Sangalli, che sembra ormai arrivata al capolinea, lasciando, dopo soli 13 anni, un territorio senza lavoro e fortemente impattato dallo stabilimento. Mentre politica e sindacati si affannano a trovare soluzioni, gli chef si mobilitano da tutta la Puglia. Sono in Gegè Mangano, Nazario Biscotti, Domenico Cilenti, Leonardo Vescera, Peppe Zullo, Mario Falco, Pasquale Armillotta, Pasquale Ciuffreda, Antonio Di Gioia, Luigi Guida, Salvatore Riontino, Nicola Russo, Gianfranco Palmisano e gli stellati Michelin Felice Sgarra e Maria Cicorella.

Da Martina, martedì 3 novembre, ci sarà anche Gianfranco Palmisano, chef di Gaonas Officine del Gusto, che ha aderito volentieri all’appello e presterà la sua maestria per la causa solidale. Un piatto e un bicchiere di vino a 5 euro, per raccogliere fondi per le famiglie degli operai. La cena sarà raccontata, in diretta, dalla trasmissione Ballarò.

Gianfranco Palmisano non è nuovo alle iniziative solidali. Già due anni fa, infatti, offriva cibo e disponibilità alla Casa del Volontariato, dimostrando non solo bravura tra pentole e manicaretti, ma anche sensibilità verso chi è più in difficoltà.

(fonte foto: foggiatoday.it)


commenti

E tu cosa ne pensi?