Il Martina strappa un pareggio al Melfi. Incocciati: “Risultato giusto”

/ Autore:

Calcio, Sport


Una partita iniziata male, con la Curva Nord in silenzio per solidarietà ai tifosi colpiti dalla diffida. E in quei primi minuti il Martina ha preso un gol dal Melfi, a causa di una delle solite “dormite” difensive. Probabilmente, per dirla con una battuta, a causa dello stadio silenzioso, i biancazzurri non si sono nemmeno resi conto che la partita fosse iniziata.

Dopo pochi minuti poteva accadere la catastrofe, a causa di un’entrata di Viotti su un attaccante lucano, quando l’arbitro segna il dischetto e alza il cartellino giallo verso il portiere martinese, salvo poi cambiare idea. Viotti commenta nel dopo partita: “Io ero fermo e l’assistente aveva già assegnato l’angolo. Mi sono girato e ho visto l’arbitro che aveva assegnato il rigore. L’ammonizione pensavo fosse per altro. Devo però fare i complimenti ai miei compagni e allo staff tecnico, vedo dei miglioramenti. Per come è andata la partita, anche per gli episodi che sono accaduti, mi dispiace. Una volta che hai dato tutto, stringi la mano agli avversari e vai a fare la doccia. Invece finora ho visti tanti Mario Merola: abbiamo delle responsabilità come esempi anche per chi ci guarda. Io mi sento sicuro, ho giocato con difese peggiori. Se avessimo pareggiato prima, avremmo avuto più tranquillità, ma è duro spingere sempre. Per il mio contributo in campo, ho fatto il mio dovere, parando, nulla di eccezionale. Domenica c’è un’altra battaglia a Caserta”.

L’episodio del rigore negato influisce su tutta la partita, tanto che i giocatori lucani passano praticamente tutto il secondo tempo stesi a terra, impedendo che ci fossero più di due azioni consecutive, ma questo non toglie che il Martina di Incocciati è parso abbastanza disordinato in campo, tanto che il pareggio è arrivato oltre il novantesimo, con un rigore procurato da Franchini e segnato da Baclet. Proprio l’attaccante francese è apparso quanto mai appesantito e non è servito l’innesto di Cristea dal primo minuto per dare alla squadra quella spinta necessaria per imporsi. Le assenze di Schetter (squalificato) e Bogliacino (che è entrato durante il secondo tempo) hanno inciso moltissimo sul rendimento.

Ecco come commenta Incocciati: “Partita in salita dall’inizio. Con la nostra convinzione siamo riusciti a mettere in ordine le cose. Non sono partite facili, i ragazzi lo sapevano da quando sono entrati in campo. Ce l’hanno messa tutta. Altre volte in questa situazione si perde, quindi da una parte c’è la delusione, ma è altrettanto vero che potevamo perdere. Abbiamo fatto il nostro e questa è la dimostrazione che non possiamo fare un campionato senza difficoltà. Arriviamo da una settimana molto particolare. Il risultato per me è giusto – continua Incocciati – il Melfi non ha fatto alla fine granché”.

Il punticino strappato al Melfi porta i biancazzurri a sei punti e il prossimo turno è in trasferta con la Casertana. La strada diventa sempre più ripida.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?