Basket. Per la Cestistica Ostuni sesta sconfitta consecutiva

/ Autore:

Basket, Sport



Cestistica Ostuni-Angel Manfredonia 74-95

Cestistica Ostuni: Milone 12 , Morena 2, Tanzarella 4, Di Salvatore 4, Taveri , Craft 21, Griffin 19, Calò, De Giorgi, Altavilla 12. Coach: Vozza

Angel Manfredonia: Miller 20, Bohamon 44, Gramazio 5, Aliberti 2, Prencipe, Ciccone, Castigliego, Alvisi 8, D’Arrisi 16. Coach: Ciociola

Arbitri: Di Sisto di Nardò e Di Monte di Bernalda

Sesta sconfitta consecutiva per la Cestistica Ostuni, dove al PalaGentile l’Angel Manfredonia si impone per 95-74. Niente da fare, quindi, per  i gialloblù, al cospetto di un avversario e con un Bohanon in grado di mettere a referto ben 44 punti.

Eppure la Cestistica regge per due quarti di gara, chiudendo anche in vantaggio fino all’intervallo lungo, seppur di un solo punto. Ad inizio gara, l’Angel Manfredonia parte con il freno a mano tirato, in cui i due americani Bohanon e Miller non sembrano in serata. Dall’altra parte Griffin e Craft mettono a segno 19 dei 21 punti dei gialloblù. Nel secondo quarto Bohanon si lascia andare e inizia il suo spettacolo, ma la Cestistica si porta a +7 (27-20). Dopo neanche metà quarto la Cestistica ha già commesso 5 falli di squadra, con una difesa non certo impeccabile. D’Arrissi tenta la fuga, ma Craft e Altavilla mantengono l’equilibrio, chiudendo in vantaggio il secondo quarto.

Ma è alla ripresa che il match cambia totalmente; la Cestistica sembra essere rimasta negli spogliatoi e l’Angel Manfredonia scappa, con un Bohanon superlativo. Altavilla e Di Salvatore tengono la Cestistica ancora in gioco, ma Bohanon è inarrestabile e i foggiani vanno sul +13 (51-64 a fine terzo). Ormai la Cestistica sembra spacciata e per l’Angel Manfredonia non resta che certificare la vittoria, con i suoi due americani in serata di grazia. L’Angel raggiunge i 20 punti di distacco, i giocatori gialloblù cercano di limare il passivo ancora una volta troppo pesante, ma alla fine è 74-95.


commenti

E tu cosa ne pensi?