Incidente sulla 379. Arrestato il conducente del tir

/ Autore:

Cronaca


E’ accusato di omicidio plurimo colposo, il conducente del tir cisterna con 270 litri di olio, che ieri ha causato l’incidente nel quale hanno perso la vita cinque persone. La decisione è avvenuta dopo le verifiche della polizia stradale di Brindisi insieme ai colleghi del Commissariato di Ostuni.

Secondo la ricostruzione della Polizia, intorno alle 14.55, al km 4500, il tir guidato dall’uomo, di Lecce, ha sfondato il jersey, impattando su tre auto: un Opel Zafira, nella quale viaggiava la piccola Viola Casili, i nonni e un’altra donna, tutti deceduti e la mamma della piccola, ricoverata al Perrino di Brindisi. Il tir ha distrutto anche l’auto e la vita di Leo Orlandino, 21enne portiere del Real Paradiso di Brindisi. I passeggeri dell’Opel Corsa, invece, sono rimasti illesi (qui il racconto del conducente dell’auto).

Le indagini non sono ancora concluse e sono state affidate al pm Luca Buccheri, della Procura di Brindisi.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?