UIL, negli scorsi giorni il Congresso Territoriale. Ecco il nuovo direttivo

Il 14 dicembre si è tenuto presso il Park Hotel San Michele il congresso territoriale della Uil. Alla presenza di Aldo Pugliese, Segretario Generale UIL di Puglia e di Bari, Giancarlo Turi, Segretario Generale UIL Taranto, Oronzo Bufano, Segretario Regionale UIL e Presidente dell’Assemblea, e del Sindaco Franco Ancona, che ha tenuto a salutare con entusiasmo un forte momento democratico e partecipativo, tutti i consociati sono stati chiamati ad eleggere le nuove cariche del direttivo e della segreteria.

All’ unanimità sono stati votati dall’Assemblea i seguenti membri del Direttivo territoriale: Martino Carrieri, Orlando Ricci, Alba Lupoli, Antonio Massafra, Angelo Argentieri (sanità), Giovanni Carbotti, e Angelo Cassano (enti locali), Domenico Castellana, Tommaso Ceppaglia (forestali), Mario Colucci (pensionati), Grazia Fragnelli, Marika Gianfrate (scuola), Vincenzo Milazzo (p.a.), Paolo Simeone (trasporti). Questi ultimi, con votazione separata, hanno eletto per la segreteria: Antonio Massafra, Alba Lupoli, Mario Colucci, Orlando Ricci (tesoriere) e, sempre con voto unanime, è stato eletto il segretario cittadino Martino Carrieri.

Durante il congresso sono emerse e sono state affrontate varie tematiche, sulle quali la UIL territoriale porrà particolare attenzione, tra le quali: la tutela ed il rilancio del comparto tessile, la questione sanitaria e la difesa del presidio ospedaliero “Valle d’Itria”, un’efficiente gestione delle risorse umane e strutturali all’interno delle p.a. e delle scuole, l’approfondimento della questione relativa agli operatori dei parcheggi e dell’igiene urbana, oltre che il riconoscimento di strumenti di welfare per giovani e pensionati.

La sede sarà operativa da gennaio in Corso Vittorio Emanuele, 85.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.