Droga e cellulare rubato, denunciato per spaccio e ricettazione un ostunese.

/ Autore:

Cronaca



Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte del personale del Commissariato di P.S. di Ostuni, rivolta alla prevenzione e repressione dei reati ed, in particolare, di quelli inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope e che offendono la persona ed il patrimonio.

Nei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato della Città Bianca, effettuavano alcuni servizi di osservazione nei confronti di un uomo del posto, conosciuto dagli operatori quale gravitante nel mondo della droga e, nello specifico, nell’attività di spaccio di eroina.

Effettivamente il soggetto monitorato, veniva notato dagli Agenti, incontrarsi con soggetti assuntori del posto, coi quali si intratteneva in atteggiamenti tipici dell’acquisizione di accordi, poi finalizzati allo scambio di droga e denaro.

Addirittura in un occasione, veniva notata anche una donna del luogo che, con passeggino e neonato a seguito, incontrava l’uomo per le medesime finalità su descritte.

Pertanto, dopo l’ulteriore realizzazione di strani movimenti e passaggi di mano tra il soggetto e i consumatori, si decideva di intervenire bloccando l’individuo all’uscita dalla sua abitazione.

Immediatamente sottoposto a perquisizione personale, questa dava esito positivo, dal momento che all’interno di una delle due tasche del giubbotto, venivano rinvenuti 3 involucri a forma di cipollina contenenti eroina, chiusi all’estremità con nastro isolante di colore bianco, lo stesso poi rinvenuto nel corso del prosieguo dell’attività ispettiva svolta all’interno di un garage in uso al fermato.

Qui l’unità cinofila Vasa della Polizia di Stato, rinveniva ulteriore droga del tipo marijuana, del peso di 3 grammi contenuti all’interno di una bustina trasparente termosaldata e in confezionamento tipico da spaccio.

Veniva altresì rinvenuto dal personale operante un telefono cellulare di ultima generazione ed in perfetto stato che, dopo le verifiche e gli accertamenti di rito, risultava essere stato di recente rubato ad una signora del posto.

Quest’ultima, contattata dal personale operante, otteneva la restituzione di quanto indebitamente sottrattole con evidente soddisfazione per essere riuscita a tornare in possesso del bene di apprezzabile valore economico.

Ultimate le operazioni sul posto, il perquisito veniva condotto presso gli uffici del Commissariato ove, dopo le opportune formalità, compiutamente identificato per M.A., classe 1968 di Ostuni, con innumerevoli trascorsi di Polizia per droga e reati contro il patrimonio quali rapine e furti, veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Brindisi per i reati di spaccio di droga e ricettazione del cellulare risultato, come detto , essere provento di attività illecita di furto.

Contestualmente venivano sottoposti a sequestro penale la droga ed in particolare i 5 grammi di eroina ed i 3 grammi di marijuana oltre a materiale tipico per il confezionamento delle dosi da cedere a terzi.

L’intervento descritto si inserisce nell’ambito della continua attività di repressione dei reati in materia di droga condotta dal Commissariato ostunese nella giurisdizione di competenza, anche e soprattutto, nell’ottica della percezione di una effettiva e reale sicurezza generale.

Un bene, quest’ultimo, conseguibile anche e soprattutto attraverso le sempre più ampie ed auspicate forme di collaborazione da parte della cittadinanza.


commenti

E tu cosa ne pensi?