Amministrative 2016: il punto della situazione

/ Autore:

Politica


A distanza di qualche giorno dalla presentazione del candidato sindaco del centro destra, unica certezza per le prossime amministrative assieme all’intenzione del Movimento 5 stelle di candidare un penta stellato alla guida del Palazzo del municipio, restano ancora molti dubbi. Oramai il comitato Loco.motiva ha deciso di uscire da qualsiasi logica partitica non partecipando alle prossime consultazioni elettorali per dedicarsi maggiormente a problematiche di natura politica che interessano la città, come l’incontro del 18 marzo sull’asilo pubblico. A sinistra, invece, ancora si naviga vista. In piazza si vocifera di un passo indietro di Vittorio De Michele per un ritorno al comando di Giovanni Oliva come sfidante di Tommaso Scatigna, mentre qualcuno auspica il ritorno di Antonio Salamina.

Da viale XX Settembre non trapela nulla.

 Il Pd, infatti, è chiuso in un metodico silenzio stampa che addirittura auto censura i propri post su Facebook; da registrare c’è solo quanto accaduto qualche giorno fa: la comparsa di un commento dal profilo del gruppo locale nel quale si tranquillizzavano gli elettori di centro sinistra in merito alla stato delle cose. Sempre in quel post, cancellato immediatamente, si evidenziava la ripresa delle interlocuzioni con i vari attori politici interessati alla coalizione, dopo il tentativo andato a vuoto di organizzare le primarie.

Come andrà a finire è ancora presto per dirlo.

Per concludere, quello che ci piace raccontare è che qualche giorno fa, sfruttando una foto di un altro social media, Twitter, è comparso un tweet fake nel quale un fantomatico Matteo Rezi chiedeva se ci fosse qualcuno libero per candidarsi nel Pd a Locorotondo. Alla domanda rispondevano in due: Civati con “è troppo anche per me” e Gesù Cristo che chiedeva a Renzi di dargli una mano. Sicuramente avrà strappato una sana risata al centro sinistra locorotondese che oggi più che mai è chiamato a interagire con i suoi elettori proprio in vista dell’imminente tornata elettorale.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?