Ostuni guarda all’Europa: gli imprenditori locali si aprono al mercato rumeno

/ Autore:

Economia, Società


Promosso dalla CONFESERCENTI di Ostuni, presso la Sala consiliare del Comune di Ostuni si è svolto l’incontro tra gli Imprenditori Ostunesi e della Provincia di Brindisi ed il responsabile dell’Innovative Business Development Romania Marius Ivanus Virgil, Azienda Leader Rumena per la Consulenza e per lo Sviluppo del Business, il Presidente Provinciale Tony D’Amore e il Presidente della Città Bianca Mimmo Lubes ringraziamo il Sindaco Dott. Gianfranco Coppola e l’Amministrazione Comunale per l’ospitalità e per la partecipazione all’evento.

Grande partecipazione all’incontro specialmente di molte imprese tra le più storiche che positivamente hanno valutato le varie opportunità, il più grande successo spiega Mimmo Lubes aver constatato che le stesse hanno partecipato con lo spirito costruttivo e di guardare oltre la nostra economia Italiana ,che attualmente attraversa un momento storico ed assolutamente negativo per la loro crescita ma anche per il sostentamento delle stesse.

L’obiettivo,spiega sempre Lubes, Presidente Cittadino della CONFESERCENTI, è squello di favorire la creazione di una rete di relazioni transnazionali per valutare la possibilità di creare scambi commerciali tra i due paesi. “E’ necessario individuare i settori di interesse — sottolinea il presidente della CONFESERCENTI — così da favorire un rapporto di interscambio tra i nostri imprenditori e quelli rumeni”. La Romania, entrata in Europa da qualche anno, presenta ampi spazi per gli affari degli imprenditori Italiani che mostrano interesse crescente per il mercato Rumeno, come dimostra la crescita progressiva dei volumi d’affari. Tra i settori con migliori prospettive edilizia, turismo e infrastrutture. Per favorire l’internazionalizzazione delle imprese Italiane. la CONFESERCENTI lavorerà per rafforzare la partnership tra i due paesi, attraverso la conoscenza, l’assistenza, la formazione e ricerche di mercato. La “missione” è promuovere l’internazionalizzazione del sistema produttivo della provincia di Brindisi ed, con particolare riguardo alle esigenze delle PMI. Le prospettive per le aziende della provincia di Brindisi interessate al mercato Romeno sono sicuramente positive, non solo per la posizione geografica del Paese e per il numero dei suoi abitanti, ma anche per i vantaggi comparativi che ancora offre nella delocalizzazione produttiva. La nostra Associazione si è resa già disponibile per essere il ponte tra i due Paesi Europei, con l’unico obbiettivo, quello di essere al fianco delle Imprese.


commenti

E tu cosa ne pensi?