Problemi con gli stipendi di novembre e dicembre. Deferiti Tilia e società

/ Autore:

Calcio, Sport


Guai in arrivo per il Martina, che da un mese a questa parte aveva ritrovato la forza per sperare nella salvezza. La tegola in testa cade dal lato della società, per gli stipendi di novembre e dicembre, che secondo il Co.Vi.So.C., non sarebbero stati documentati entro il 16 febbraio. Deferiti, quindi, l’amministratore unico Tilia, il presidente del Collegio Sindacale della Società Gaetano Solito e quindi la società, per responsabilità diretta e oggettiva. Ecco il comunicato della Federazione:

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare l’Amministratore Unico della Società A.S. Martina Franca, Luca Tiliaper aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, per non aver documentato alla CO.VI.SO.C., entro il termine del 16 febbraio 2016,  l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di novembre e dicembre 2015”. Insieme al Presidente del Collegio Sindacale della società, Gaetano Solito, Tilia è stato deferito anche “per aver depositato alla  CO.VI.SO.C.  una dichiarazione non veridica attestante il versamento degli emolumenti dovuti ai tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori  addetti al settore sportivo per le mensilità di novembre e dicembre 2015”. La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta ed oggettiva.


commenti

E tu cosa ne pensi?