Apre Landini, chiude Camusso. La Cgil unita per il futuro di Taranto

/ Autore:

Economia



Stiamo attraversando uno dei momenti più delicati della vita del nostro territorio, il momento forse più delicato della vicenda che riguarda una delle più grandi fabbriche d’Europa“.

A pochi giorni dalla chiusura del bando per le manifestazioni d’interesse sull’ILVA, Giuseppe Massafra, segretario generale della CGIL di Taranto, annuncia così il Convegno che venerdì prossimo vedrà insieme a Taranto esponenti del Governo nazionale e regionale, tecnici, esperti e sindacato.

Chiediamo risposte certe” – dice Massafra – “anche in virtù di un nuovo modello di sviluppo che oggi ha bisogno di un terreno nuovo su cui attecchire“.

Il Convegno della CGIL e della FIOM, si terrà Venerdì 1 aprile a partire dalle 9.30 nel Salone di Rappresentanza della Provincia di Taranto.

I lavori saranno preceduti dal saluto di Giuseppe Romano, segretario della FIOM CGIL di Taranto e saranno introdotti da Giuseppe Massafra, segretario generale della CGIL di Taranto. La relazione sarà affidata a Maurizio Landini, segretario nazionale della FIOM.

Seguiranno gli interventi dell’economica Riccardo Colombo, del direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto, Michele Conversano, di Massimo Mucchetti, presidente della Commissione Attività Produttive del Senato, di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia e del vice Ministro allo Sviluppo Economico, Teresa Bellanova.

Coordinerà i lavori il segretario regionale della CGIL, Gianni Forte. Concluderà Susanna Camusso, segretaria nazionale della CGIL.


commenti

E tu cosa ne pensi?