Loconvention: occasione persa

/ Autore:

Politica


Quanto sta accadendo nel cento sinistra locorotondese in queste ore ha del paradossale. Da un lato si invita la città ad un evento pubblico, aperto, volto alla presentazione dei candidati alle primarie per la carica di sindaco, si invita la stampa a partecipare attivamente alla buona riuscita dell’iniziativa, dall’altro però si chiede di sottostare ad un sistema di moderazione per le domande da porre durante la LOCOnvention.

Il sottoscritto, a titolo personale ed a nome dei colleghi e amici che da un paio di anni condividono il progetto di ValleditriaNews, ha manifestato già da ieri l’intenzione di non partecipare a tale incontro. In 15 anni di lavoro in ambito giornalistico non mi era mai capitato di dover fronteggiare una situazione del genere. Difficile da digerire ancor di più quando si ha a che fare con persone che sposano (o almeno dovrebbero sposare) ideali aperti, progressisti, di sinistra (o centro sinistra che dir si voglia).

Tra l’altro, pur calandomi nella situazione che stanno vivendo i protagonisti della vicenda (ho fatto diverse campagne elettorali, una da candidato che mi fa capire bene come si vivono questi momenti), quello che mi risulta incomprensibile è: siamo a Locorotondo, non certo alle primarie degli Stati Uniti, ma quale domande difficili (in termini di argomenti da affrontare) sarebbero potute mai venire fuori da attuare un sistema censorio o quanto meno da moderare? Quali domande imbarazzanti avremmo mai potuto porre?

Tutto ciò mi (e ci) fa pensare tanto ad una censura preventiva che qui vogliamo cancellare con un colpo di spugna, mettendo nero su bianco le domande che avremmo voluto porre ai due candidati, Oliva e Gentile, in occasione della LOCOnvention:

  1. Nel corso della conferenza stampa di lancio delle primarie (LOCOnvention e consultazioni) si fece cenno alle iniziative poste in essere dall’attuale sindaco, Tommaso Scatigna, quali azioni pensate, ideate e progettate in passato e solamente messe in pratica nel presente. Qual è, dunque, con lungimiranza, il primo progetto da ideare oggi, guardando ad un ulteriore sviluppo del paese nei prossimi anni? In quale ambito (infrastrutture, turismo, giovani, cultura, ecc.) ricade?
  2. Negli ultimi anni Locorotondo è stata meta di un numero sempre crescente di turisti, dato che è sotto gli occhi di tutti, con un incremento delle attività e, dunque, del lavoro in tale settore. Ora, per migliorare i dati dell’occupazione, in cosa ci si dovrebbe concentrare?

Le risposte sarebbero state sicuramente utili a far parlare dei propositi da lanciare ai propri concittadini in vista delle primarie e, ancor di più, delle consultazioni del prossimo giugno.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?