Punto vendita prodotti a km0. A Ceglie Messapica un concorso di idee per architetti e ingegneri

/ Autore:

Economia



La Floricola Mesola, azienda florovivaistica con sede a Ceglie Messapica, in Via Mesola, s.n.c., essendo interessata a realizzare all’interno della propria azienda, una o più strutture coperte per la trasformazione e vendita diretta di prodotti agricoli ed agroalimentari a km0 prevalentemente di propria produzione, propone un concorso di idee, rivolto ad architetti ed ingegneri liberi professionisti, volto ad acquisire una proposta ideativa per la realizzazione di una o più strutture coperte di elevata qualità architettonica e paesaggistica, con carattere di multifunzionalità.

L’azienda ha scelto di utilizzare lo strumento del concorso di idee al fine di promuovere il ruolo dei liberi professionisti ed il valore del progetto architettonico per la tutela, valorizzazione, nonché di recupero e riqualificazione del paesaggio, compatibilmente con le finalità e gli obiettivi enunciati dagli artt. 2 e seguenti della L.R. 14/2008 e con le finalità e gli obiettivi del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale della Puglia (Art. 1, NTA del PPTR).

Il Concorso mira inoltre ad ottenere un idea di elevata qualità architettonica e paesaggistica al fine di rilanciare l’immagine dell’Azienda sul mercato locale e nazionale. Per partecipare al concorso o per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito dell’azienda www.floricolamesola.it, o la Pagina facebook Concorso d’idee Floricola Mesola creata appositamente.

La data limite per la partecipazione è il 16 luglio 2016. Tutte le informazioni sulle finalità e su come partecipare sono contenute all’interno del Bando.

Si ringrazia l’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Brindisi per il Sostegno nella definizione del Bando e l’Assessore alla Pianificazione Territoriale della Regione Puglia per il Patrocinio gratuito concesso con disposizione n. 3 del 25.02.2016. L’Azienda ed il Responsabile del Procedimento augurano a tutti gli interessati ed ai partecipanti un “Buon Lavoro”.


commenti

E tu cosa ne pensi?