Disservizi postali a Martina Franca, il sindaco Ancona scrive a Poste Italiane

/ Autore:

Società



Dopo la segnalazione sui disservizi postali nell’agro, il sindaco di Martina Franca ha scritto a Poste Italiane, al direttore dell’Ufficio di Recapito, all’AGCOM, all’Anci Puglia e all’ANPA. Di seguito il testo integrale della lettera:

Sono sempre più numerosi i cittadini di Martina Franca che, quotidianamente, ci segnalano la mancata consegna della posta (o la consegna con grave ritardo) in diverse zone dell’agro. Il disservizio è stato peraltro rimarcato, in una lettera a Poste Italiane dall’Associazione Nazionale Produttori Agricoli, la quale ha paventato anche l’interruzione della fornitura dei servizi essenziali, conseguenti al mancato pagamento delle bollette perché non recapitate.

Il gravissimo disagio dei residenti di popolose contrade, in particolare del versante nord orientale ( zona A-B-C-D-E) non è, oramai, più tollerabile e la risoluzione di tale problematica risulta non più rinviabile anche in virtù della presenza nel territorio di svariate attività produttive agricole e non. La certezza dei servizi di recapito, costituisce un requisito indispensabile garantito dalla legge, il cui valore non può essere né negato né sottovalutato.

La presente è inviata per conoscenza all’Anci e all’Agcom aderendo all’invito a segnalare alle autorità le criticità e le carenze del servizio, così come è emerso nel corso dell’incontro tenutosi lo scorso 6 aprile con i Ministeri interessati, i rappresentanti delle Regioni, l’Autorità Garante per le Comunicazioni, l’Anci e le Poste.

Ritengo, quindi, opportuno un incontro, da fissarsi nel più breve tempo possibile, per eliminare tali disservizi e ripristinare un livello di servizio adeguato alle aspettative di quei cittadini che, attualmente, soffrono di questo grave disagio.


commenti

E tu cosa ne pensi?