Vincenzo Angelini è segretario del Pd di Martina Franca

/ Autore:

Politica



Il Pd di Martina Franca ha eletto il nuovo segretario, Vincenzo Angelini, con votazione palese ed unanime. Congresso presieduto da Antonio Lafornara e dal presidente della commissione provinciale di garanzia Gaetano Blè.

Dopo la relazione di Vincenzo Angelini in cui, tra le altre cose, si è evidenziato che il partito deve e ritornare ad essere una comunità, intesa come ripartenza dal basso, con le persone e la necessità di essere una squadra unita, avendo ben chiare le responsabilità che ci attendono, si sono susseguiti diversi interventi.
Il punto di partenza è la consapevolezza che i nostri elettori e simpatizzanti meritano un partito forte, coeso, presente e proiettato nel futuro. Il fine della politica è quello di risolvere i problemi della gente ed è questo compito che orgogliosamente portiamo avanti anche grazie alla concreta realizzazione da parte della squadra di governo.
“Abbiamo bisogno di recuperare quella categoria che è l’autorevolezza morale della politica che non è fatta di leggi, di regole, ma è fatta di comportamenti. Dobbiamo riprendere in mano l’idea dell’etica dei comportamenti.   Un partito deve risolvere i problemi ed educare i cittadini non con le parole ma con gli esempi, questo è un punto assoluto. Alla radice vi è il rispetto degli altri che non è una cosa minore ma fondamentale. Il rispetto comporta la legittimazione, se rispetti chi hai di fronte, sei tu che ti legittimi” Questo è in estrema sintesi l’intervento di Luciano Violante che racchiude il senso del nostro agire politico.

Numerosi sono stati gli interventi e le riflessioni politiche anche sugli ultimi episodi su cui vorremmo spegnere le luci perché per troppo tempo hanno raccontato un’immagine del partito che non corrisponde alla realtà.

Il comitato direttivo è composto da: Nunzia Convertini, Arianna Marseglia, Maria Rosaria Miali, Valentina Lenoci, Alba Lupoli, Giusy Carbotti Colucci, Antonella Mandolla, Stefano Coletta, Gianfranco Palmisano, Romano del Gaudio, Aldo Leggieri, Giovanni Palmisano, Giampaolo Tettei, Angelo D’Oria, Angelo Viesti, Giancarlo Quaranta, Lorenzo Micoli, Giuseppe Solito, Cosimo Chiarelli, Vito Cramarossa.


commenti

E tu cosa ne pensi?