As Martina. Un punto di penalizzazione e tre mesi di inibizione a Tilia

/ Autore:

Calcio, Sport



L’annus horribilis per il Martina sembra riservare ancora brutte sorprese. La sezione disciplinare del tribunale federale ha penalizzato il Martina di un punto e ha condannato Luca Tilia e Gaetano Solito rispettivamente a tre e a due mesi di inibizione (qui il dispositivo). Secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale, la società, rappresentata dall’avvocato Muschio Schiavone, non ha pagato entro il 16 febbraio gli stipendi ai giocatori e agli altri dipendenti. La linea difensiva della società si basava sul fatto che l’ordine di pagamento è stato effettuato il 16 febbraio alle 13.13, mentre la banca ha effettuato i bonifici solo il giorno dopo. Il dispositivo del tribunale cita, invece, un report Deloitte&Touche, nel quale si evidenzia che la società non avrebbe avuto le “provviste necessarie” per effettuare il bonifico il 16 febbraio, ma sarebbero arrivate solo il 17. Non solo, ma la società non ha pagato almeno tre “soggetti creditori”. Il Martina avrebbe dovuto pagare entro quella data gli stipendi di novembre e dicembre 2015, ma così non è stato e la dichiarazione con la quale si attestava che erano stati pagati entro il 16 febbraio è risultata, dunque, falsa. “Anche il Sig. Solito, Presidente del Collegio Sindacale, infatti, ben avrebbe dovuto verificare il buon fine dell’obbligazione di pagamento assunta il giorno 16 febbraio -e, ancor prima, l’esistenza sul conto corrente dedicato delle somme sufficienti ai versamenti previsti – prima di firmare e inviare alla Co.Vi.So.C. la detta dichiarazione, rivelatasi dunque mendace“.


commenti

E tu cosa ne pensi?