Ceglie Messapica. Accordo vertici San Raffaele-lavoratori mensa: arriva la firma

/ Autore:

Società


Si è conclusa con la firma, la vertenza tra i vertici del presidio ospedaliero “San Raffaele” di Ceglie Messapica e gli undici lavoratori part-time del servizio mensa. Dopo settimane di trattative, anche tese, tra sindacati e vertici del presidio ospedaliero, c’è dunque una svolta definitiva nella vicenda. Gli undici lavoratori hanno accettato le condizioni della struttura ospedaliera, un nuovo contratto e la riduzione del 15% dell’orario lavorativo. Proprio queste condizioni avevano creato nelle scorse settimane la polemica tra i vertici del presidio ospedaliero e i sindacati Fisascat Cisl e Uiltucs, che invece proponevano la continuità del contratto in essere affinché i lavatori non perdessero i diritti di anzianità e una riduzione massima del 10% delle ore lavorative. La svolta nelle ultime ore e dopo il tavolo istituzionale in Provincia convocato proprio dai sindacati per discutere delle questione. I sindacati fanno sapere che nonostante il tavolo istituzionale non è stato firmato alcun accordo tra le due posizioni e che i dettagli della nuova forma contrattuale, accettata invece dai lavoratori, verranno discussi nelle prossime settimane. Nonostante la firma degli undici lavoratori, dunque le trattative tra sindacati e i vertici del presidio ospedaliero continueranno con i sindacati disposti a trattare per arrivare in futuro a nuove condizioni ed eventualmente migliorare i nuovi termini contrattuali dei lavoratori. Sindacati che si riuniranno a breve anche con la società “Pellegrini S.p.A”, che prima aveva l’esclusiva sulla gestione dei lavori della mensa all’interno del presidio, per discutere i termini di fine contratto degli undici lavoratori, gestione che dal 1 Maggio sarà diretta dal “San Raffaele”. Svolta dunque nella vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso per diverse settimane tante famiglie. La firma c’è ed i sindacati continueranno a trattare.


commenti

E tu cosa ne pensi?