Confronto pubblico: i Cinque Stelle non vogliono condizioni

 

Sono due le  liste  ad opporsi al confronto pubblico tra i candidati alla poltrona di sindaco nel nostro paese.

Dopo le dichiarazioni di ieri del sindaco uscente Tommaso Scatigna che rifiutava categoricamente un confronto pubblico ponendo come unica condizione  le dimissioni  in caso di sconfitta del suo  diretto avversario della colazione di centro sinistra, lasciando spazio  ai più suffragati, stamattina anche i 5 stelle di Locorotondo, contattando la nostra redazione, hanno voluto rimarcare il netto rifiuto all’incontro.

“Considerando – si legge sulla nota inviataci- che tutti hanno posto delle  condizioni nell’intervista, noi abbiamo deciso di non partecipare, perché non accettiamo nè veti e nè condizioni. Per noi  il confronto o lo si fa in pubblico e in piazza davanti ai cittadini, o non ha senso”.

A questo punto resta solo la lista Porta Nuova per Locorotondo che continua a spingere, tramite i canali social, l’incontro pubblico  sostenendo  la sempre trasparenza nel dialogo con i cittadini fin dalla Loconvention culminata con le primarie tra Oliva e Gentile.

A questo punto  il confronto pubblico pare  essere saltato, ma come si sa, in campagna elettorale tutto può succedere.

Oggi comunque  in programma ci sono due appuntamenti con la cittadinanza: si comincia alle 19,00 con la Lista Porta Nuova per Locorotondo, Giovanni Oliva terrà un incontro rivolto ai giovani, alla cultura e allo sport  nel comitato di viale XX settembre. Alle 19,30 invece,  sarà  la lista Avanti Locorotondo a incontrare  i sostenitori nel piazzale della contrada Lamie di Olimpia.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.