Weekend positivo per lo sport martinese, Coletta soddisfatto

/ Autore:

Sport



Una settimana di vittorie sportive si è conclusa da poche ore. “Sicuramente l’1 a 0 del Martina Calcio, alla presenza di tanto pubblico al “Tursi” e in un incontro ostico con il Melfi, lascia buoni margini di speranza in virtù del ritorno di sabato prossimo 28 maggio in quel di Melfi, dove bisognerà pareggiare o vincere per conquistare la tanto agognata salvezza. E’ importante sostenere in questa settimana la squadra e confermare il gran tifo visto sabato, anche nella città lucana”, dichiara l’assessore allo Sport, Stefano Coletta.

Importanti risultati sportivi sono stati conseguiti da atleti locali nelle varie discipline sportive, segno che lo sport martinese, a prescindere dalle categorie, gode di ottima salute.

“I complimenti vanno ad Angelo Semeraro, corridore del gruppo Marathon La Palestra, unico martinese nella storia ad aver partecipato ad una gara estrema come la famosa “nove colli running” di Cesenatico, che prevede un percorso di ben 202 km. Il nostro ‘uomo d’acciaio’  è riuscito a portare a termine l’impresa in 24 ore e 35 minuti, posizionandosi incredibilmente all’11esimo posto assoluto.

Grande risultato anche per la ginnasta Elena Lacarbonara, dell’ASD Tyche, già campionessa regionale di ginnastica ritmica e bronzo interregionale, che, per il secondo anno consecutivo è stata selezionata per partecipare agli allenamenti estivi nazionali giovanili, dopo aver concorso con tantissime ginnaste provenienti da tutta Italia nei test nazionali della scorsa settimana.

Dopo il 4-2 dell’andata al Foggia, il circolo tennis Sporting Club, è riuscito nell’impresa di battere gli avversari a domicilio nel ritorno, conquistando subito i tre singoli e laureandosi così campioni regionali di serie C. Ottime notizie anche da San Benedetto del Tronto, dove Alessia Terruli ha raggiunto la finale nel torneo nazionale under 16 e grande vittoria per Pigi Basile nel singolare under 10. Intanto a Koper, in Slovenia, Fabio Demichele ha raggiunto la semifinale nel warm-up under11 del torneo internazionale under 12”, conclude Coletta.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?