Tutto sulla Tari con un clic. A Martina Franca attivato il servizio Linkmate

/ Autore:

Economia, Società



Continua il processo di ammodernamento e l’efficientamento della macchina amministrativa in particolar modo nel settore dei Tributi. Di seguito nota della segreteria del sindaco di Martina Franca:

E’ già stato attivato, per la prima volta,  linkmate che permetterà ai cittadini ed ai professionisti di verificare, attraverso il sito del Comune, le posizione contributive relative alla Tari. Un servizio importante e utile che farà entrare in casa la pubblica amministrazione garantendo accessibilità e trasparenza.

“Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso l’adeguamento degli strumenti oggi a disposizione per sveltire e accorciare le distanze tra Pubblica Amministrazione e contribuente”, ha dichiarato Lorenzo Basile, assessore al Bilancio.

A questo proposito per il 9 giugno 2016 il Settore Bilancio e Programmazione dell’Ente ha organizzato un incontro formativo denominato  Linkmate Sportello Telematico, un giorno di incontro e confronto con l’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili che saranno preziosi interlocutori di questo nuovo percorso che vedrà interagire i contribuenti con l’Ufficio Tributi attraverso una bacheca virtuale.

Tra l’altro, l’Ufficio Tributi, in questi anni, è stato ricostruito e sta risolvendo anche situazioni pregresse. Al momento dell’insediamento dell’Amministrazione comunale, infatti, i rimborsi Ici e Tarsu erano fermi al 2003. Ad oggi sono stati liquidati 260 rimborsi Ici che vanno dal 2005 al 2011 (22 anno 2005/2006, 70 anno 2007, 45 anno 2008/2009, 40 anno 2010, 13 anno 2011,51 per il 2006/2007, 19 per il 2006/2011), mentre è già in corso la liquidazione di ulteriori 120 posizioni fino al 2013 (17 anno 2011, 80 per il 2012 e 23 per il 2013).

Va considerato, inoltre, che con l’internalizzazione dell’Ufficio Tributi si sta già provvedendo a istruire le pratiche del 2015.

Non ci sono pregressi da risolvere, invece, relativi alla Tares/Tari in merito alla quale, salvo le compensazioni, il numero dei rimborsi da effettuare è irrisorio.

“Credo – conclude Basile – che rispetto al 2012 sono stati fatti degli importanti e significativi passi in avanti nella gestione tributaria e fiscale del nostro Comune, sotto ogni aspetto. Un lavoro che, sicuramente, è stato utile a definire situazioni pregresse  non sempre di facile soluzione, ma che ci consentono oggi di  aver accorciato e reso più trasparente il rapporto con i nostri cittadini”.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?