SS172, Forza Italia: “Con l’ok della magistratura la Regione intervenga con la bretella”

/ Autore:

Politica, Società



“L’interruzione della strada 172, che unisce Locorotondo e Martina Franca, rappresenta un danno per l’economia della Valle d’Itria, che tanto deve al turismo. La magistratura ha dato l’imbeccata giusta, indicando la direzione migliore da seguire con la previsione della costruzione della bretella alternativa per superare il tratto ora chiuso, ma sta adesso alla Regione intervenire, soprattutto dopo le promesse di Emiliano”.
Lo dichiara il consigliere regionale Domenico Damascelli (Forza Italia), che ha depositato nei giorni scorsi un’interrogazione consiliare urgente sull’argomento.
“Il governatore ha promesso la costruzione, a partire da 100 giorni dal blocco, delle trincee drenanti per lo scarico delle acque reflue del depuratore – continua il consigliere – ma per ora non registriamo ancora atti concreti. Intanto la Valle d’Itria, ad estate quasi iniziata, piange già conseguenze pesanti sul turismo e sull’economia.
“Le comunità – prosegue Damascelli-  sono colpite da gravi disagi, a cominciare dalle strade alternative che ora i turisti, i mezzi pubblici, i lavoratori pendolari e gli studenti sono costretti a percorrere: viuzze di campagna non consone al traffico abituale tra Locorotondo e Martina”.
“Registriamo positivamente l’ok alla realizzazione della bretella – sostiene l’esponente regionale – ma adesso si provveda immediatamente, non ci sono più alibi per nessuno. Si vada avanti celermente per la soluzione definitiva: si faccia subito il nuovo raccordo, non dimenticando, però, che le criticità relative all’impianto restano sempre, ipotizzando anche progetti per il riutilizzo delle acque a fini irrigui in agricoltura. Ed è su quelle che si deve intervenire con un rapido cronoprogramma delle opere da cantierizzare con assoluta immediatezza, visti i tempi estivi ormai alle porte. La magistratura è stata solerte, la politica regionale lo sia altrettanto. Per la riqualificazione dell’area, non c’è ormai più tempo da perdere”.
“L’economia pugliese vede nel turismo uno dei suoi irrinunciabili volani di crescita: non possiamo trascurare questa fondamentale realtà. Urge perentoria celerità, soprattutto dopo il via libera alla bretella da parte della procura”, conclude il consigliere Damascelli.


commenti

E tu cosa ne pensi?