“La politica generativa”. A Manufacta Guglielmo Minervini presenterà il suo ultimo libro

/ Autore:

Cultura, Politica



Guglielmo Minervini  sarà ospite domani lunedì 20 Giugno alle ore 20,00  a Manufacta per presentare il suo ultimo lavoro: ” La politica generativa. Pratiche di comunità nel laboratorio Puglia” pubblicato da Carocci. Dialogherà con l’autore il giornalista Massimiliano Martucci.

La vecchia politica non funziona più. Il paradigma tradizionale della concentrazione del potere e della sua gestione dall’alto è andato in frantumi. Lo Stato e il Partito non sono più sovrani e la società ha imparato a operare in autonomia, come un’immensa rete di scambi che innescano creativi processi di trasformazione. Se la politica vuole recuperare un ruolo efficace deve tradursi in un dispositivo che aiuta le persone a condividere una comune visione di futuro, valorizzando il loro capitale di energie e competenze, passioni e tempo: questa è la politica generativa che immagina l’autore, una piattaforma in grado di attivare il cambiamento e di incidere sul corso ” degli eventi, sperimentando nuove pratiche di comunità. Ne sono testimonianza l’esperienza di governo della Regione Puglia dell’ultimo decennio, qui restituita nella forma di un’intervista, e, in appendice, la documentazione relativa al progetto “Bollenti Spiriti” per l’attivazione delle risorse giovanili, diventato un riferimento per molte politiche pubbliche regionali ed europee.

Guglielmo Minervini
è nato nel 1961, è professore di Informatica nelle scuole superiori e Direttore Editoriale della casa editrice la Meridiana.

Inizia a fare politica giovanissimo, con l’impegno nel mondo del volontariato, dalla parte dei bambini e delle donne del centro storico di Molfetta.
Dal 1994 al 2000 è sindaco di Molfetta, il primo sindaco appoggiato dalle sinistre dopo molti anni. Crede nella politica come protagonismo sociale e come responsabilità non delegate: la realtà può cambiare solo se ognuno fa la sua parte fino in fondo. È per questo che accetta la sfida politica delle Regionali 2005, al servizio delle persone che chiedono e meritano una Puglia migliore.
Viene eletto al Consiglio Regionale con 7656 e viene  nominato Assessore alla Trasparenza e Cittadinanza attiva con deleghe a Sport e Politiche giovanili, Gestione risorse umane, Affari generali, Contratti e appalti, Contenzioso, Demanio marittimo. Come assessore è promotore di alcune delle iniziative più importanti e innovative del governo regionale di Nichi Vendola tra cui Bollenti spiriti, la legge sulla trasparenza, il bando per il riuso sociale dei beni confiscati alla mafia, la legge sullo sport per tutti, la riorganizzazione degli uffici regionali.
Alle elezioni regionali del 2010 è tra i più suffragati del Partito democratico con 12.108 voti.
Nichi Vendola lo riconferma nella nuova giunta con la delega alle infrastrutture strategiche, mobilità, sistema integrato dei trasporti, programmazione vie di comunicazione.
Da marzo del 2013 torna a ricoprire la delega alle politiche giovanili, trasparenza, legalità, cittadinanza sociale, sport per tutti e Protezione Civile.  Alle regionali del 31 maggio 2015, si ricandida con “Noi a Sinistra per la Puglia” risultando il primo degli eletti della lista con quasi 8mila preferenze.

Web: www.manufacta.terraterra.eu
Martina Franca (Taranto)
Casa Cappellari
Via Orfanelli, 7
ore 20:00
ingresso libero
Info. 3202834793


commenti

E tu cosa ne pensi?