Una stanza per denunciare le violenze sulle donne. Presentato il progetto Carabinieri-Soroptimist

/ Autore:

Società



È avvenuta ieri sera l’annunciata presentazione del progetto “Una stanza tutta per sé” a cura del Club Soroptimist di Martina Franca e dell’Arma dei Carabinieri:

All’interno di una gremita Sala Consiliare, alla presenza di autorità civili e militari, rappresentanze dei centri antiviolenza, del Soroptimist, dell’Arma dei Carabinieri e liberi cittadini, hanno illustrato il contenuto e le finalità dell’iniziativa.

Ad aprire la cerimonia la Presidente del Club martinese, D.ssa Anna Maria Aprile Ximenes, che ha tracciato il proficuo rapporto di collaborazione con il Comando Compagnia che ha portato nel giro di pochi mesi all’individuazione e sistemazione di un ufficio in caserma che verrà in maniera dedicata ed esclusiva utilizzato per le audizioni delle donne vittime di violenza di genere.

Presente la Presidente del Soroptimist Nazionale, D.ssa Leila Picco, intervenuta a sottolineare che quella realizzata presso il Comando dei Carabinieri di Martina Franca, è la prima “stanza tutta per sé” pugliese.

Nel suo indirizzo di saluto, la Presidente Nazionale ha illustrato l’impegno che il sodalizio da lei presieduto e l’Arma dei Carabinieri stanno condividendo a livello nazionale nel perseguire la realizzazione di un progetto teso a rendere quanto più agevole e serena l’audizione delle donne vittime di violenza.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Taranto, Colonnello Andrea Intermite, nel rimarcare la nobiltà e l’importanza di quanto realizzato, ha sottolineato la massima attenzione e la spiccata sensibilità con cui l’Arma si pone quotidianamente nel reprimere i fenomeni delle violenze sulle donne, sforzandosi di agire sempre e comunque anche sotto il profilo della prevenzione.


commenti

E tu cosa ne pensi?