SS172, eventi, dehors. Confcommercio incontra Castaldo e chiede chiarezza

/ Autore:

Economia



Un nuovo modello di programmazione delle politiche di governo del territorio e di gestione delle problematiche e delle questioni che attengono il settore del commercio e del turismo, che tenga conto dei bisogni delle imprese naturalmente nel rispetto dei più ampi interessi della collettività.

Ciò è quanto il presidente della delegazione Confcommercio, Roberto Massa, ha sottolineato nell’incontro con il neo commissario prefettizio del Comune di Martina Franca, Giuseppe Castaldo; erano inoltre presenti i sub commissari, Cosimo Gigante e Maria Luisa Ruocco, ed il direttore della Confcommercio, Angelo Colella.

Un incontro necessario per – ha spiegato il presidente Massa- rappresentare la complessità della fase socio-economica che le imprese del terziario locale stanno vivendo e per avviare una nuova linea di confronto e di collaborazione tra l’Associazione ed il Commissario.

Una complessità dovuta anche in parte alla assenza di una adeguata azione politica ed istituzionale nella gestione della intera vicenda della SS 172, la importantissima arteria di collegamento per vari mesi rimasta interrotta. Una situazione che ha causato danni gravissimi alle imprese e che ha inciso in modo pesante sull’economia locale, come si evince dai risultati del questionario che la Confcommercio, nelle scorse settimane, ha inviato ai propri associati e che il presidente Massa ha illustrato al Commissario. Oltre il 70% degli esercenti intervistati ha dichiarato un calo dei ricavi in termini percentuali, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, tra il 20% e il 40%. Inoltre, le ulteriori criticità emerse dal questionario, sono state, in termini percentuali, la perdita della clientela fidelizzata proveniente dai paesi limitrofi per più del 35% dei commercianti e la diminuzione dei clienti occasionali generati dal flusso turistico giornaliero per oltre il 40% degli esercenti. Il presidente Massa ha infine espresso preoccupazione per la tempistica che caratterizzerà l’andamento dei lavori che dovranno restituire a completa funzionalità la SS 172. Il commissario Castaldo ha assicurato il proprio impegno in una funzione di coordinamento dei soggetti coinvolti e di costante verifica dei risultati.

Il confronto si è poi spostato su altri importanti temi come la pianificazione commerciale, la cui elaborazione tecnica è stata completata e che richiede l’avvio della prevista fase di confronto con le categorie, prima della definitiva approvazione. Il direttore Colella ha evidenziato come sia urgente portare a conclusione l’ iter degli strumenti di gestione del commercio, da cui dipendono tra l’altro ulteriori sviluppi nei rapporti con la Regione Puglia, e per i progetti in itinere a partire dal Distretto urbano del Commercio. Al riguardo il Commissario ha impartito direttive alle strutture tecniche dell’Amministrazione affinché si riprenda celermente il lavoro interrotto.

L’attenzione si è poi spostata sulla problematica della gestione degli eventi, questione in merito alla quale si è chiesta una più efficace programmazione, supportata da un’ adeguata pianificazione dei servizi. Infine, è stata affrontata la complessa problematica dei dehors e della mancata approvazione del nuovo regolamento comunale, che sta contribuendo, come previsto, ad indurre in confusione i commercianti e ad incoraggiare un uso inappropriato degli spazi pubblici della città. Per evitare ulteriori conflitti si è quindi convenuto di riprendere a breve il confronto per definire il nuovo regolamento.


commenti

E tu cosa ne pensi?