Colpi di fucile alle Pianelle: due cani uccisi, il terzo ferito. Denunciato un 34enne

/ Autore:

Cronaca


Maggio 2016, tre cani a spasso coi propri padroni nel Parco delle Pianelle. Una giornata di svago per i migliori dell’uomo, che ad un certo punto si allontanano dai propri padroni. Qualche istante dopo un rumore sordo, poi diversi altri. Colpi di fucile che squarciano la fitta vegetazione del parco e colpiscono tutti e tre i cani, ferendo mortalmente due di loro e procurando seri danni al terzo, salvato miracolosamente dai suoi due padroni, mentre gli altri raccoglievano in lacrime i corpi dei loro affezionatissimi amici a quattro zampe. Spari senza senso, esplosi dalla doppietta di un uomo, bloccato dagli agenti di P.S. di Martina Franca. L’assurda storia è stata raccontata dalle colonne del Quotidiano, attraverso le testimonianze dei proprietari dei cani presi a fucilate da un 34enne di Martina Franca, ora denunciato a piede libero.

L’assurda storia è servita alle forze dell’ordine per lanciare un serio monito contro le violenze contro gli animali domestici, un fenomeno in preoccupante aumento nella provincia di Taranto. “Alcuni proprietari – si legge nel comunicato della Questura jonica – considerano i cani un ostacolo tra loro e le vacanze. Eppure basterebbe poco, le soluzioni esistono: oggi molte strutture sono attrezzate per accogliere anche gli amici a 4 zampe o, in alternativa, si possono affidare anche ad apposite “pensioni” per animali. Ricordiamo – conclude la nota – che oltre ad essere una condotta riprovevole da un punto di vista morale, l’abbandono integra anche gli estremi di una fattispecie di reato punito con l’arresto fino ad 1 anno o con l’ammenda da 1000 a 10.000 euro”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?