Martina Franca. Startup al Centro Servizi, il Pd chiede chiarimenti a Castaldo

/ Autore:

Società



Circolo di Martina Franca del Partito Democratico ha inviato una richiesta di incontro al Commissario Prefettizio Dott. Castaldo. Argomento, la concessione di alcuni spazi del Centro Servizi a startup o nuove imprese:

Con la presente Le chiediamo informazioni in merito all’avviso pubblico con cui sono stati aggiudicati, in maniera definitiva, con determina n.40 del 30/05/2016 , quattro spazi in comodato d’uso gratuito presso il centro Servizi in favore di nuove start up. La Giunta Comunale con delibera n. 23 del 22/01/2015 aveva, infatti, approvato il Progetto “TEN Hub per Centro”, progetto che prevedeva lo sviluppo imprenditoriale attraverso l’offerta di spazi pubblici alle nuove imprese per sostenere le start up. In attuazione di tale indirizzo, su proposta della Giunta, dunque, il consiglio Comunale aveva stanziato complessivamente, per gli incentivi da erogare in via sperimentale, per l’anno 2015, € 20.000,00 sul capitolo 4702 “Servizio di Start up/creazione nuove imprese.

Successivamente la Giunta Comunale con deliberazione n° 479 del 10/11/2015, aveva dato indirizzo ai dirigenti di approvare avviso pubblico che prevedesse, in modo sperimentale, l’assegnazione di spazi all’interno del Centro Servizi sito in Piazza D’Angiò per nuove start-up, l’erogazione di incentivi economici a favore delle suddette start-up, i criteri per l’individuazione delle stesse e per l’erogazione e la rendicontazione  degli incentivi economici. L’avviso, approvato con determina n°2961 del 18/11/2015, prevedeva che si potessero concedere anche altri spazi comunali, qualora il Centro Servizi fosse impegnato per motivazioni di pubblico interesse preminente. Per questo progetto è stata nominata, con bando pubblico, apposita commissione, formata da esperti, che, in modo del tutto gratuito, unitamente al dirigente del SUAP, ha selezionato le domande pervenute e, successivamente, stilato graduatoria definitiva, approvata con determina lo scorso 30 Maggio.

Ad oggi, però, non risulta concluso il procedimento amministrativo che consente a queste giovani imprese di insediarsi. Considerando che molte idee potrebbero diventare “vecchie” e quindi non produttive, con questa nota Le chiediamo di verificare lo stato del procedimento, perché si possa dare impulso, nel minimo di questo impegno di spesa, all’economia cittadina e speranza a quei giovani che, partecipando ad un bando pubblico, hanno esternato le proprie idee, fidandosi delle istituzioni e di chi le rappresenta.

Cogliamo inoltre l’occasione per chiederLe un incontro, al fine di verificare lo stato di avanzamento di alcuni finanziamenti strategici per Martina Franca.


commenti

E tu cosa ne pensi?