Consiglio Permanente di Confronto con i Cittadini: rinnovo dei rappresentanti

/ Autore:

Politica



Pubblichiamo un comunicato ricevuto dall’Ufficio stampa del comune di Locorotondo riguardante il rinnovo del Consiglio Permanente di Confronto con i Cittadini. 

Si aprono domani, 10 novembre 2016,i termini per la presentazione della propria candidatura per il Consiglio Permanente di Confronto. Con il rinnovo del Consiglio Comunale si è reso necessario rinnovare anche i rappresentanti delle varie componenti di questo innovativo organo di consultazione che il Regolamento del Consiglio Comunale ha previsto dal 2012, che comprende due categorie di rappresentanza: i residenti in campagna e le forme associative. 

Ciascuna associazione dovrà individuare un proprio referente che sia il portavoce all’interno del CPdC, così come le macro aree in cui è stato suddiviso il territorio extraurbano di Locorotondo dovranno avere un loro referente.
Tre le zone individuate nell’agro:

ZONA BLU: San Marco e contrade limitrofe – tra il lato sinistro della SS 172 direzione Fasano e il lato destro della SS 172 direzione Alberobello;

ZONA BIANCA: Trito/Lamie contrade limitrofe – tra il lato destro della SS 172 direzione Fasano e il lato sinistro della SP 134 direzione Cisternino;

ZONA AMARANTO: Serra/Ritunno/Casalini/Tagaro e contrade limitrofe – tra il lato sinistro della SS 172 direzione Alberobello ed il lato destro della SP 134 direzione Cisternino.

«Ogni categoria avrà due rappresentanti, uno per genere – spiega Paolo Giacovelli presidente del CPdC – mentre per le contrade i referenti saranno il doppio, considerata la grande densità abitativa che registriamo a Locorotondo. Visto che a settembre scorso abbiamo già individuato 2 referenti in più per ciascuna zona, con il bando che è stato pubblicato andremo a selezionarne solo altri due. In totale, così, avremo 4 rappresentanti per ciascuna zona. Per proporsi bisogna aver raggiunto la maggior età. L’invito è quello di parteciparvi e renderlo sempre più utile ai fini del coinvolgimento alla vita politica da parte dei cittadini».

Clicca qui per scaricare il modulo-adesione-2016


commenti

E tu cosa ne pensi?