Aldo Leggieri: “Contrasto all’evasione fiscale e riduzione tasse, rottamazione cartelle esattoriali senza sanzioni e interessi di mora”

/ Autore:

Politica


L’ex consigliere comunale del PD dell’amministrazione uscente, Aldo Leggieri, ha inviato un documento per richiedere un urgente intervento da parte del Commissario per permettere ai cittadini martinesi di usufruire della rottamazione delle cartelle esattoriali, infatti solo le Amministrazioni che adotteranno il Regolamento relativo entro il 31 gennaio potranno rottamare le cartelle comunali.

Un intervento per il contrasto all’evasione fiscale e per aiutare il cittadino e le imprese indebitate e vessate dal fisco ad ottemperare ai suoi doveri verso la Pubblica amministrazione senza sanzioni e interessi moratori. Chiedo al Commissario e al dirigente di settore – dichiara Leggieri – di adottare i provvedimenti per l’attuazione del Decreto fiscale (decreto legge n.193/2016, articolo 6-ter, poi convertito nella legge n.225/2016 e apparsa sulla Gazzetta Ufficiale il 2 dicembre scorso); una misura che consentirà ai cittadini di rottamare le cartelle relative ai tributi e alle altre entrate comunali, quali anche le sanzioni della Polizia municipale, e di pagare esclusivamente le somme dovute al Comune senza sanzioni e interessi moratori, con la rateizzazione degli importi dovuti senza oneri aggiuntivi.
A norma di legge – continua l’ex consigliere del PD – i cittadini martinesi potranno usufruire della rottamazione delle cartelle comunali solo se le Amministrazioni adotteranno il Regolamento relativo entro il 31 gennaio. E’urgente pertanto la trattazione. Parliamo di una misura importante perché riguardano tutte le sanzioni emesse tra il 1° gennaio 2000 e la fine del 2016. Per cui di un periodo molto ampio. La sanatoria, inoltre, ammette il saldo a rate delle cartelle per consentire a cittadini e imprese di “respirare” e poter gestire in modo più sereno la propria attività familiare e di impresa. In tempi complessi e difficili come quelli attuali, un intervento di questa entità, è fondamentale anche per dare un messaggio alla comunità di vicinanza da parte delle istituzioni.”

Il tema del rapporto tra cittadino-contribuente e fisco-imposte – conclude Leggieri – sarà fondamentale nella prossima agenda amministrativa a Palazzo Ducale perché dovrà segnare culturalmente, non solo come dibattito ma anche come azione politica nuova, anche un cambio di passo sostanziale verso una realtà di quella che fu la “Franca Martina”, considerando anche gli interventi su trasparenza, partecipazione e riduzione tasse, delibere che il sottoscritto fece approvare in Consiglio comunale in questi anni come la modifica e riduzione dell’irpef comunale (delibera C.C. n.92 del 10/09/2014), il bilancio sociale partecipato (delibera C.C. n.101 del 26/09/2014) e il baratto amministrativo/collaborazione tra cittadini e amministrazione cura beni comuni (delibera C.C. n.116 del 22/10/2015).

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?