Volontariato, una vita per gli altri. Grande successo per il Premio Generosità

/ Autore:

Società


Domenica 22 gennaio 2017, si è tenuta presso la Casa del Volontariato di Martina Franca la quarta edizione dell’esclusivo “Premio Generosità”. In un clima straordinariamente festoso, le associazioni aderenti al CAV, Coordinamento Associazioni di Volontariato, hanno premiato quelle persone che “hanno aiutato ad aiutare” e che con la loro concreta generosità hanno dato un buon esempio pratico di come si possa aiutare il prossimo, non solo mettendo a disposizione beni materiali, ma anche competenze ed energie.

Le onoranze ufficialmente programmate hanno avuto inizio alle ore 19.00 nella Sala dedicata a “Nico Indellicati”, grande uomo di Cultura e di Azione che ha ispirato la filosofia del CAV “insieme per agire”.

Grazie alle “Persone Generose”, anche quest’anno la “lumaca”, simbolo del CAV, è stata in grado di percorrere la sua strada, con lentezza ma con costanza, promuovendo servizi utili alla collettività e azioni di sostegno nei confronti di diverse realtà sociali: famiglie bisognose, bambini, diversamente abili, malati, anziani.

Lucia Aquaro e Rosa Salamina, volontarie del CAV, hanno abilmente organizzato e presentato una serata ricca anche di riflessioni, introducendo le premiazioni con apprezzati aforismi e poesie sul tema della generosità.

Le persone premiate in questa quarta edizione del Premio Generosità sono state ventidue; di seguito le associazioni nominanti con le relative motivazioni.

Lo staff di CITTADINANZA ATTIVA E TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO DI MARTINA FRANCA, nella persona della referente Iride Salerno Casavola, ha premiato il dott. Gianfranco Malagnino, direttore medico del Presidio ospedaliero Valle d’Itria di Martina Franca, perché da sempre vicino alle istanze dei cittadini e ottimo strumento di raccordo tra necessità pubbliche e diritti dei cittadini utenti;

Onofrio Cavallo, presidente dell’ATO, ha conferito il premio al sig. Massimiliano Fontana, imprenditore/titolare del supermercato “Alter” di via Taranto a Martina Franca, per aver fattivamente contribuito alla riuscita della Festa del Volontariato 2016 e per aver risposto favorevolmente alla colletta alimentare, promossa dal CAV, a favore delle famiglie del centro Italia colpite dal terremoto nell’agosto 2016, donando ingenti quantità di generi alimentari; con la stessa motivazione e per l’adesione alle campagne di sensibilizzazione per la donazione degli organi, l’ATO ha premiato anche i f.lli Antonio e Tommaso Chirico, imprenditori/titolari del panificio S. Lorenzo;

Il Direttivo del CAV, nella persona di Onofrio Cavallo, ha premiato i ragazzi dell’Associazione Sportiva Ultrà Martina, consegnando il Premio Generosità al presidente Francesco Caramia. Gli Ultras sono persone generose per aver promosso alcune concrete iniziative benefiche a favore dell’intera città (vendita delle stelle di Natale devolvendo il ricavato in beneficenza; donazione delle calze della befana ai bambini ospedalizzati e ai bambini figli di famiglie disagiate) dando anche la loro pronta disponibilità a diverse iniziative sostenute dal CAV (ogni mercoledì sera prestano la loro disponibilità nella raccolta del pane presso panifici, pane che viene poi smistato e distribuito gratuitamente dai volontari del CAV alle famiglie bisognose); hanno donato un’ asciugatrice alla lavanderia sociale della Casa del Volontariato che da anni è a disposizione delle famiglie bisognose ed è altresì funzionale nella preparazione dei capi di abbigliamento offerti agli indigenti;

Il Direttivo del CAV, nella persona di Teresa Bellanima, ha conferito il Premio Generosità anche al sig. Francesco Lerario: per i suoi insegnamenti di vita; per l’impegno dimostrato in campo sociale (sostenitore di iniziative benefiche, ispiratore di iniziative culturali, valido collaboratore alle politiche per i giovani in relazione all’alternanza formazione-lavoro, programmazione di stage in azienda Lerario); per il suo impegno politico teso soprattutto alla realizzazione della presenza della sede distaccata provinciale a Martina Franca della Caserma dei Vigili del Fuoco; per avere dato lustro alla città di Martina Franca grazie alle sue valide azioni imprenditoriali;

L’ Ud’EL ha voluto insignire del premio Generosità un esimio benefattore; la presidente Angela Spalluto ha espresso il più sentito ringraziamento a Don Martino Mastrovito, che ha reso possibile, attraverso la squisita accoglienza della sede dell’Ud’EL presso il Villaggio di Sant’Agostino, lo svolgimento delle attività didattiche contribuendo alla realizzazione di qualificati obiettivi culturali e sociali a favore di tantissimi concittadini; e ancora Angela Spalluto ha premiato sentitamente la prof.ssa Assunta Semeraro, Socia Fondatrice e Docente di Lingua Francese, Spagnola, Lettura, Dizione e Laboratorio Teatrale, che ha partecipato attivamente all’organizzazione della Segreteria dell’Ud’EL negli anni 2010/2016;

Luca Gengo, presidente dell’ Associazione SERMARTINA-PUBBLICA ASSISTENZA AR27, ha inteso premiare il sig. Vito Gentile, imprenditore stimato e attento alle esigenze del territorio, valido sostenitore delle attività associative in genere. Il sig. Gentile ha concretamente contribuito al finanziamento per l’acquisto del fuoristrada di cui si serve l’Associazione, inoltre ha donato attrezzature per lo svolgimento delle attività di Protezione Civile. Nelle vesti di educatore/insegnante si è prodigato alla buona riuscita di progetti per i giovani, va menzionato il progetto Erasmus Plus che ha coinvolto la Casa del Volontariato.

Il SERMARTINA ha inoltre assegnato il Premio Generosità al col. Giorgio Piccirillo, comandante del 16° stormo “Protezione delle Forze” dell’Aeronautica Militare. Il col. Piccirillo è stato indicato come persona generosa perché, continuando nella tradizione della storica disponibilità dell’A.M. presente in Città a sostenere le emergenze della Comunità martinese, si è speso personalmente e in più riprese per favorire gli interventi necessari in occasione dell’emergenza migranti, mettendo in campo una generosa fornitura con supporto di uomini, mezzi e materiali; ha mostrato ampia disponibilità ad ospitare il convegno di Protezione Civile del gennaio 2016 presso la sede dei Fucilieri dell’Aria, intervenendo e arricchendo con la sua testimonianza l’interessante seminario con competenze di altissimo livello; è sempre pronto a supportate la popolazione durante le crisi meteoclimatiche invernali;

L’associazione MOTOCLUB SAN MARTINO nella persona del suo presidente Giuseppe Ancona ha voluto premiare Mons. Giuseppe Montanaro, parroco della parrocchia Divino Amore. Don Peppino è stato candidato per il riconoscimento dell’energia con cui generosamente si spende ogni giorno in favore della comunità; in maniera sommessa, silenziosa e soprattutto con la costante presenza del suo sorriso, egli riesce a sdrammatizzare ogni situazione ed infondere resilienza in tutti;

La presidente del GRUPPO VOLONTARIATO VINCENZIANO, Rosa Carrieri, ha rivolto il suo riconoscimento alla fam. Paolo De Vito che ha voluto testimoniare concretamente la carità verso i più deboli con concrete iniziative benefiche;

L’Associazione GLI ANGELI DEI RANDAGI con il suo presidente Carmelo Castellana ha conferito il Premio Generosità alla sig.ra Cristina Castellana per la dedizione e lo spirito di sacrificio con cui sostiene tanti cani e gatti bisognosi di aiuto; per Cristina tutto è in secondo piano rispetto all’amore per gli amici animali;

L’Associazione UNITALSI ha candidato al Premio Generosità il sig Martino Montanaro. La presidente, Teresa Bellanima ha consegnato il riconoscimento con la seguente motivazione: il sig. Martino Montanaro è persona generosa in quanto sensibile e silenziosa ma sempre presente in ogni importante iniziativa dell’Unitalsi. La generosità di questo uomo-imprenditore si manifesta non solo con gesti materiali e concreti ma anche con continui esempi di umanità e umiltà.

È stato inoltre premiato il sig. Antonio Semeraro, volontario storico dell’Unitalsi che con estrema sensibilità collabora con i volontari adoperandosi amabilmente nei confronti dei disabili. Egli è sempre pronto a mettere a disposizione le sue competenze tecniche per la manutenzione del mezzo di trasporto dell’associazione, in modo puramente disinteressato;

L’UNICEF ha dato il suo ringraziamento alla sig.ra Angela Lupoli che è stata premiata da Pina Chirulli, responsabile del gruppo zonale Unicef Martina Franca. La sig.ra Lupoli ha dato un prezioso contributo alla realizzazione delle “pigotte” della campagna 2016, adoperandosi con impegno, passione e professionalità;

L’AIDA e il suo presidente Grazia Lupoli hanno consegnato il premio generosità ai coniugi Piero e Diana Montanaro: persone generose per aver sostenuto le attività integrative delle persone con disabilità che l’associazione rappresenta. I loro gesti di solidarietà sono andati oltre quello che è solo un dono materiale, sono entrati per loro richiesta come volontari dell’associazione, facendone parte con slancio e amorevole cura per tutti;

La FEDERCONSUMATORI ha attribuito il premio al sig. Giovanni Scarpaci , premio consegnato da Maria Antonietta Brigida, presidente Federconsumatori sede provinciale Taranto (è stato inaugurato da poco un nuovo sportello anche a Martina presso il CAV). Il sig. Scarpaci è stato premiato per il suo autentico altruismo che gli consente di assicurare la propria attività senza alcuna finalità di lucro.

È colui che incarna davvero la figura di volontario per eccellenza , prima del Filo d’Argento, poi della Federconsumatori Taranto. Dedica la sua esperienza e il suo tempo al servizio di volontariato.

È sempre a disposizione nell’aiutare gli altri; lo fa con un sorriso e solertemente, spesso mettendo la sua persona in secondo ordine.

Con una motivazione inerente all’altruismo e alla generosità, la Federconsumatori ha premiato anche il sig. Leonardo Cascione che, da pensionato, avendo tanto tempo libero, ha deciso di dedicarsi agli altri mettendo a disposizione le sue esperienze e competenze.

È una persona amabile e di spirito che afferma di lavorare più adesso da pensionato che quando era lavoratore, ma oggi è consapevole di lavorare con più passione e dice di ritrovare negli altri l’aiuto per se stesso;

I Soci dell’Associazione RIUNITI PER CASO, nella persona della cofondatrice Palma Conserva, hanno voluto sorprendere il loro presidente, direttore artistico M° Deborah Schiavone, conferendole il premio generosità per l’amore e la fraternità che contraddistingue il suo agire. Infaticabile nel promuovere il vero senso e valore del volontariato;

Il governatore della CONFRATERNITA DI MISERICORDIA, Lorenzo Massafra, ha assegnato il premio al sig. Giovanni Cassano, assente per impegni, per l’estrema generosità con cui ha donato e per gli ideali che lo hanno spinto ad essere così generoso con lo scopo di allietare il Natale dei più bisognosi. Grazie all’aiuto ricevuto, la confraternita ha potuto donare un sorriso in modo particolare ai figli dei detenuti della casa circondariale di Taranto, senza dimenticare chi, disoccupato o in difficoltà economica, si è avvicinato e ha chiesto un giocattolo per i propri figli. Parte dei giocattoli sono stati venduti a prezzo simbolico e il ricavato servirà a completare la ristrutturazione della sede e acquistare attrezzature e presidi sanitari vari, atti a rendere più agevole e confortevole gli interventi di supporto sanitario offerti dalla confraternita.

Lorenzo Massafra ha premiato anche l’Azienda Agrusti & C. srl per la generosità dimostrata, sottolineando come essa sia fortemente propensa a sostenere il mondo del volontariato, aiutando da subito la confraternita nei progetti d’azione prospettati. Il suo slancio generoso, ha permesso anche di donare con immensa gioia oltre che alle realtà locali (a bambini, a disoccupati e a gente in difficoltà economiche) anche ad altre confraternite di Misericordia che si sono prodigate nel dare un po’ di gioia rendendo il Natale più bello;

Ha chiuso la cerchia dei premiati l’AUSER FILO D’Argento Martina Franca. Il presidente Donato Greco ha consegnato la targa alla sig.ra Mina Acquaviva per la sua dedizione e la disponibilità della propria organizzazione, CAAF-CGIL, in favore dell’AUSER.

Gli applausi spontanei dei presenti nei confronti di tutti i premiati hanno confermano le motivazioni fornite dalle associazioni in merito alla loro “Generosità”.

Tutti i premiati hanno ringraziato per il riconoscimento avuto esternando le emozioni più svariate. Qualcuno visibilmente imbarazzato e persino commosso; tutti emozionati per aver ricevuto un premio il cui valore simbolico sta nel fatto di essere una vera e propria “cornucopia spirituale”.

Il presidente del CAV, Giovanni Genco ha speso sentite parole sul valore del “donare”, in quanto ogni gesto di generosità mira ad aiutare chi lo riceve ma soprattutto arricchisce chi lo compie. Egli si è soffermato sull’importanza del mondo del volontariato, ringraziando tutti i volontari, i presenti e le persone generose, rinnovando l’invito alla prossima edizione del “Premio Generosità”.

La festosa serata si è conclusa con l’esibizione musicale dei “Riuniti per Caso” che, in modo amabilmente unico, hanno avuto la capacità di coinvolgere allegramente tutti i presenti nel loro canto.


commenti

E tu cosa ne pensi?