Fasano: al via il progetto per l’efficientamento energetico e la riduzione delle emissioni. Tra i partner la BCC di Locorotondo

/ Autore:

Ambiente, Società


Prende corpo il progetto dell’Amministrazione Comunale di Fasano per l’efficientamento energetico e la riduzione delle emissioni.

Successivamente alla fase interlocutoria ed i contatti con i diversi enti e organizzazioni presenti sul territorio interessati all’iniziativa, si è finalmente raggiunta la fase operativa e di comunicazione legata al progetto proposto dall’Amministrazione Comunale.

Il Progetto prende il via da un’intuizione del Consigliere Mastro che ha poi condiviso, coinvolgendolo, l’Assessore all’Agricoltura Cisternino e quindi alla Visione Strategica del Sindaco Zaccaria, si è potuto raggiungere un primo importante obiettivo, grazie alla collaborazione propositiva di alcuni Istituti bancari territoriali, Banca di Credito Cooperativo di Locorotondo, BancApulia, Banca Popolare Pugliese, le Associazioni di Categoria CIA, Coldiretti e Confagricoltura, la consulenza tecnica di Puglia Nuove Energie, specializzata in progettazione.

In soli tre mesi quindi, avendo ben chiari gli obiettivi politici, sociali ed economici che questo progetto porta con sé, si è riusciti a trovare la sintesi necessaria a porre in essere una proposta che riassume alcuni elementi fondamentali della progettazione:

1 – Riqualificazione energetica del Patrimonio edilizio esistente, sia residenziale che produttivo, come abitazioni rurali e serre, utilizzando lo strumento del Conto Termico, un incentivo erogato dal Gestore (GSE).

2 – Favorire la Competitività e lo Sviluppo Sostenibile del Comparto Agricolo territoriale, valorizzando i sottoprodotti della coltivazione olivicola e la sua trasformazione (Sfalci di potatura, Nocciolino) contribuendo ad incrementare il reddito dell’operatore agricolo sia in termini di Autoproduzione termica sia di commercializzazione del prodotto residuo. Lo strumento in questo caso è la nuova PAC.

3 – Agevolare l’introduzione di strumenti finanziari innovativi e di lungo termine per promuovere la conversione verso le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, facilitando l’accesso al credito.

A breve seguirà una conferenza di presentazione alla stampa e alla cittadinanza che illustrerà i contenuti dell’iniziativa in forma più dettagliata, evidenziando le diverse fasi e gli strumenti posti in essere per creare opportunità di miglioramento della qualità della vita, del territorio, del reddito dei cittadini, creando un modello virtuoso replicabile a livello regionale e non solo.


commenti

E tu cosa ne pensi?