Fatture false e calcio a 5. Chiesto il processo per trenta persone

/ Autore:

Cronaca


Il pm Enrico Bruschi ha chiesto il giudizio per trenta persone, a vario titolo coinvolti nell’inchiesta sul giro di false fatturazioni legate alle sponsorizzazioni sportive per una squadra di calcio a 5 martinese (qui la storia).

Secondo quanto riportato oggi dal Nuovo Quotidiano di Puglia, si tratterebbe di una richiesta emessa a carico di ex dirigenti o prestanome di società sportive, imprenditori e faccendieri con interessi nello sport e in attività commerciali in genere nell’area di Martina Franca e della provincia. All’epoca della notizia del procedimento, la Guardia di Finanza sequestrò beni per 1,3 milioni di euro nei confronti di responsabili di otto società sportive dilettantische di calcio a 5 e di imprenditori: “Sono a carico di cinquanta indagati nell’ambito dell’inchiesta della procura di Taranto per un presunto giro di fatture false, legato a sponsorizzazioni sportive. Secondo l’indagine, l’attività di frode al fisco riguardava vari rappresentanti legali, di cinque anni fa circa, di Asd Real Five Ostuni, Asd Real Martina Franca, Asd Oriental Five Martina, Asd Futsal Locorotondo, Asd Futsal Cisternino, Asd Real Five Carovigno, dunque organizzazioni sportive del calcio a cinque, essenzialmente. Riguardava, inoltre, vari rappresentanti legali di aziende del territorio. Sono cinquanta, complessivamente, le persone che compaiono nell’elenco dei sequestri, per un valore complessivo di circa un milione e mezzo di euro. Si va da poche centinaia di euro a decine di migliaia, secondo la responsabilità addebitata a ciascuno degli indagati nella vicenda”

 

 

 


commenti

E tu cosa ne pensi?