Dal 1° aprile porta a porta in tutta la città. Pd critico con Monteco: “Troppi problemi”

/ Autore:

Ambiente



Il Partito Democratico di Martina Franca, preso atto dalla stampa dell’informativa con cui l’azienda Monteco s.r.l.  ha comunicato l’avvio a partire dal 1° aprile del sistema di raccolta differenziata porta a porta nell’intera città, intende sollevare alcune questioni con l’auspicio che si pervenga, nel breve tempo, alla risoluzione di diverse problematiche legate al nuovo servizio:

Si legge nella nota che verrà istituito in Via Toniolo un ulteriore Front Office Monteco, che si aggiunge ai due preesistenti, nello spazio attualmente occupato dal PEI (punto ecologico informatizzato), divenuto in questi anni punto di riferimento per numerosissimi cittadini che ivi conferiscono rifiuti differenziati. Ci preoccupa la notizia che i numerosi cassonetti, oggi presenti e molto utilizzati, saranno rimossi. Riteniamo, al contrario, che sia indispensabile che questo centro di raccolta venga mantenuto attivo e sia fruibile ai cittadini specie in questo periodo di transizione in cui svolgerebbe una funzione indispensabile anche e soprattutto per i cittadini dell’agro, almeno sino a quando non verranno realizzate le isole ecologiche nelle varie zone stabilite.

Prendiamo atto che per andare incontro alle esigenze dei cittadini è stato stabilito che, sino al 30 giugno, accanto al nuovo modello di differenziare rimarranno ancora i cassonetti attualmente in uso. Sollecitiamo l’azienda e le parti interessate ad approfittare di questo periodo per individuare soluzioni idonee e puntuali per andare incontro alle esigenze di tutti i cittadini, nel rispetto dei diversi modelli abitativi (un’idea alternativa rispetto ai carrellati negli androni condominiali può essere quella di individuare soluzioni praticamente ed esteticamente più gradevoli e funzionali.)

Nel nostro centro storico il sistema di raccolta porta a porta è partito da circa due settimane, ci viene segnalato dai cittadini che si sta diffondendo il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti in alcuni punti della città vecchia. Invitiamo, pertanto, l’azienda a risolvere tale criticità intervenendo con sollecitudine e invitando nel contempo i cittadini ad evitare tali gesti e pian piano abituarsi a differenziare correttamente i rifiuti. La raccolta differenziata, rappresenta per la città di Martina Franca una grande opportunità, in questi anni numerosi sono stati gli sforzi e le iniziative messi in atto per sensibilizzare piccoli e grandi su questa tematica. Nonostante i comprensibili disagi, come ogni cambiamento epocale, anche questo va vissuto in maniera positiva e propositiva, consci che seppure ci sono delle difficoltà, insieme, possiamo trovare delle soluzioni.

A questo fine fondamentale è il ruolo dei facilitatori, figure decisive per aiutare i cittadini in questa fase iniziale.  Invitiamo l’azienda ad utilizzare queste figure in maniera opportuna non limitandosi alla semplice distribuzione dei kit o delle informative in cassetta, ma ad assumere un vero ruolo di informazione sulla differenziazione dei rifiuti.
In ultimo sollecitiamo l’Amministrazione ad accelerare le pratiche burocratiche per rendere finalmente agibili ed operativi i CCR (Centri comunali di raccolta) inattivi da troppo tempo e la cui funzione è oggi indispensabile.
Ricordiamoci che la raccolta differenziata, oltre ad essere motivo di orgoglio per la città che oggi compie un vero passo di civiltà, se fatta bene porterà un ritorno economico per tutta la comunità.


commenti

E tu cosa ne pensi?