Eventi. Il C.a.r.ma incontra il Comune: chiesta la modifica del regolamento sale e immobili

/ Autore:

Economia, Società



Si è svolto nel pomeriggio di martedì 4 aprile presso Palazzo Ducale un incontro tra il C.a.r.ma, il comitato che raggruppa numerose associazioni locali e i dirigenti comunali intervenuti, relativo alle problematiche sorte successivamente all’approvazione da parte del precedente commissario straordinario del regolamento avente ad oggetto la realizzazione di eventi nelle sale comunali o nelle piazze e strade cittadine. Di seguito nota del comitato:

In un clima cordiale, il C.a.r.ma ha fondamentalmente chiesto di modificare parti del regolamento troppo restrittive per la realizzazione di eventi nello specifico è stato chiesto di ampliare il numero dei giorni antecedenti l’evento, utili a protocollare la richiesta. I 90 giorni previsti risultano troppo esigui per organizzare eventi, anche di media portata. Sono stati ritenuti idonei, invece, 180 giorni antecedenti l’evento per protocollare le relative richieste, nonché per gli eventi di maggiore portata, è stato sottolineato che nessun limite temporale può essere apposto.

Il secondo, e più pregnante punto trattato è stato quello che impegna le associazioni, che utilizzano sale e spazi pubblici, di dotarsi non solo di assicurazione per la copertura di danni, ma anche di versare una cospicua cauzione. Riteniamo questo troppo oneroso per le casse esigue delle associazioni, che sono per la città una fonte di sviluppo culturale e turistico.

Il C.a.r.ma ha richiesto pertanto l’esenzione totale dal versamento della cauzione, perchè l’assicurazione assolve alle finalità che l’ente vuole raggiungere. A seguito di un lungo dibattito, i dirigenti comunali e i funzionari presenti hanno mostrato una buona approvazione relativamente alla prima questione, nonchè hanno mostrato disponibilità a rivedere la questione riguardante il versamento della cauzione in relazione alla tipologia di evento, cercando di andare incontro alle esigenze, in particolar modo delle associazioni di volontariato che svolgono un ruolo fondamentale nella vita sociale della città. Hanno inoltre annunciato di voler incontrare a stretto giro il commissario straordinario Dott. Santoriello per riportare l’esito dell’incontro svolto, al fine di verificare la sua disponibilità a modificare il suddetto regolamento,

indicando in maniera chiara i casi tassativi di esenzione dal versamento della cauzione.

Attendiamo, comunque, esito positivo dall’amministrazione comunale, tenendo presente che la nuova stagione estiva è già alle porte e che tutte le associazioni culturali iscritte al C.a.r.ma hanno manifestato la volontà di continuare a impegnarsi, per lo sviluppo sociale, turistico e culturale della città di Martina Franca.


commenti

E tu cosa ne pensi?