TARI, Santoriello ‘smentisce’ Ancona: “La rimodulazione avviene per decreto regionale”

/ Autore:

Ambiente, Elezioni Amministrative 2017



Giorni di caos per quanto riguarda la Tari a Martina Franca. Dopo l’intervento dell’ex sindaco Franco Ancona, che ha riferito proprio ieri dell’incarico dato dal Commissario Straordinario agli uffici comunali affinchè si proceda alla rimodulazione delle tariffe attribuendosi i meriti in seguito ad una sua segnalazione, arriva in questi minuti una nota firmata dal Dott. Santoriello che dopo quanto riferito dal leader di Martina Visione Comune riporta alcune precisazioni:

Il Commissario straordinario, con deliberazione assunta con i poteri della Giunta Comunale, ha preso atto del decreto del 16 maggio scorso, con il quale la Regione Puglia ha disposto la revisione della tariffa di conferimento dei rifiuti per il periodo luglio 2014 – giugno 2017.

Il suddetto provvedimento, unitamente alla legge regionale del 2 maggio scorso riguardante il contributo “Ecotassa”, modifica i parametri di spesa che incidono sulla formazione del piano finanziario Tari già approvato il 24 marzo 2017.

Alla luce delle novità introdotte dalla Regione, sono stati forniti opportuni indirizzi ai dirigenti dei settori Ambiente e Tributi, affinché pongano in essere tutti gli atti conseguenti al recupero delle somme in eccedenza pagate dal Comune nel periodo luglio 2014 – maggio 2017; alla quantificazione dei risparmi 2017 riferiti ai costi del tributo speciale “Ecotassa” per il deposito in discarica dei rifiuti solidi urbani; la verifica del pareggio tra i costi e ricavi del servizio di igiene urbana, raccolta, spazzamento e trasporto rifiuti solidi urbani ed assimilati.


commenti

E tu cosa ne pensi?