Dalla sezione 9 irregolarità anche sui voti di Pizzigallo?

/ Autore:

Elezioni Amministrative 2017, Politica


La vicenda della sezione 9 e dei lavori della commissione elettorale centrale stanno dando un bel daffare agli avvocati delle coalizioni. Anche Giacomo Conserva, braccio destro di Pino Pulito, nonostante attualmente il consigliere provinciale sia al ballottaggio, rileva alcune irregolarità. Già ieri alle 20 hanno presentato ricorso incidentale al TAR di Lecce tramite lo studio Flascassovitti, in risposta al ricorso presentato da Franco Ancona e la sua coalizione. Secondo Conserva ci sono altre anomalie che avvalorano, secondo quanto ci ha riferito, la decisione iniziale del presidente della Commissione elettorale: “È successa una cosa anomala. La commissione era riunita per la registrazione dei dati della sezione dei candidati al consiglio comunale, ma irritualmente, ancora una volta, è stata presentata un’istanza, nonostante vi fossero già due provvedimenti dello stesso presidente della commissione che fondamentalmente si atteneva a quelle che sono le disposizioni di legge, ossia che il suo ruolo è finalizzato alla registrazione dei dati verbalizzati dalle singole sezioni. Irritualmente perché non ha senso, ad esempio, ripresentarsi con la stessa causa d’avanti ad un Giudice che già si è espresso sull’oggetto della causa stessa. Irritualmente anche perché le operazioni oggi erano finalizzate alla registrazione dei dati sui consiglieri. Ma non basta, finalmente sono stati presi i dati di sezione che avvalorano quanto il giudice ha già deciso, perché ci sono incongruenze tra i verbali e le tabelle di scrutinio della sezione anche sugli altri candidati, come ad esempio per Eligio Pizzigallo, che dal verbale risulta aver preso 200 voti, mentre dalle tabelle risulta che lo stesso abbia preso zero voti. Questa è una cosa molto molto anomala, perché i verbali di sezione vengono compilati al momento dello spoglio proprio dagli scrutatori. A questo punto noi ci chiediamo che fine abbiano fatto quei voti, e perché, se dalle tabelle risultano zero voti, nel verbale sono invece stati assegnati 200 preferenze a Pizzigallo. Chi ci dice che quei 200 voti non debbano essere assegnati a qualcun altro? Inoltre nel verbale di sezione viene indicato un determinato numero di schede bianche e nulle mentre nelle tabelle di sezione non risulta nessun segno relativo. Il giudice è andato oltre alla sua competenza, consentendo l’accesso alle tabelle di sezione. Inoltre, quello che è stato accertato all’apertura delle tabelle avvalora quello che noi stiamo dicendo da diversi giorni: c’è stata una criticità in tutte le sezioni e quindi anche i voti nella sezione 9 non sono attendili, nemmeno i presunti 252 per Ancona“.

Amarezza da parte di Giacomo Conserva che, dopo la prima ufficialità, avrebbe preferito essere già in campagna elettorale: “Stiamo perdendo solo tempo. Ieri, a seguito del provvedimento del giudice sia per il Comune che per la Prefettura,  il competitor di Eligio Pizzigallo era Pino Pulito, ritornare sempre sulle stesse istanze che sono state già oggetto di discussione e di studio da parte del presidente della commissione è solo una perdita di tempo“.

Il ricorso al TAR di Ancona è già in corso, e per questo la coalizione di Pulito ha presentato un ricorso incidentale, che dovrebbe essere discusso sabato: “Ci è stato notificato il ricorso alle 14.00 di ieri pomeriggio. Si tratta di un ricorso molto particolare in materia elettorale urgente. Noi ci siamo costituiti alle 20.00 di pomeriggio con l’avvocato Flascassovitti“.

 


commenti

E tu cosa ne pensi?