Scatigna invita i commercianti ad attenersi al rispetto degli orari e dei permessi

/ Autore:

Società



Il primo cittadino di Locorotondo torna nuovamente sulla questione del rispetto delle ordinanze per i locali nel centro storico del nostro paese.

Molte le lagnanze arrivate a Palazzo città, volumi troppo alti, e tavolini piazzati senza un ordine ben preciso.

Il paese è diviso sostanzialmente in due blocchi: chi chiede di portar pazienza per un paio di mesi all’anno vista l’affluenza massiccia di visitatori che arriva nel nostro borgo e fa bene alle economie cittadine  chi invece va giù duro senza pietà.

“Troppo vetro in circolazione- commenta un nostro lettore-   musica fino alle 3,30 di notte  balli e drink a gogò,  i bar la sera fanno gara a chi ha il bancone più lungo.  Qui nella nostra città il diritto al commercio batte a cappotto il diritto di dormire!”

Questa mattina Tommaso Scatigna dopo aver bacchettato la scorsa settimana i commercianti commenta:“È indubbio che io sono il primo ad essere felice per i livelli di presenze che Locorotondo ha raggiunto anzi raggiunge ogni giorno ma io ho il dovere di sentire tutti, rendermi conto di tutte le situazioni, riflettere e poi decidere! Ho appena concluso un incontro con le forze dell’ordine alle quali ho chiesto espressamente di far rispettare le ordinanze. Da questa sera in poi invito tutti i titolari di attività ad attenersi al rispetto degli orari e dei permessi. Purtroppo chi non lo farà sarà oggetto di sanzioni. Quando è troppo è troppo .Fiducioso nel buon senso come sono, auguro a tutti buon lavoro.”


commenti

E tu cosa ne pensi?