Compra casa ma non può abitarci. L’AQP non allaccia la fognatura

/ Autore:

Cronaca



Compra casa nel centro storico di Martina Franca nel 2015 ma non può andare ad abitarci perchè l’Acquedotto Pugliese non allaccia la fognatura. È la storia che racconta una lettrice a ValleditriaNews, perchè da due anni aspetta di entrare nella sua casa. Non è l’unica che abbiamo raccolto, anzi. C’è un imprenditore che avrebbe voluto aprire un locale in centro ma non potendo avere l’allaccio alla rete fognaria, non può farlo. Certo, ci spiegano, se si ha un vecchio allaccio non ci sono problemi, ma l’AQP non è disponibile per i nuovi allacci. Un nostro lettore ci fa vedere la lettera con la quale l’AQP spiega di non poter fare nuovi allacci. C’è scritto: “… a seguito delle disponsizioni da parte della Regione Puglia con nota prot. 075/6393 del 30.10.2015 e dell’AIP con nota prot. 4700 del 12.11.2015 si conferma […] che sono state sospese, con effetto immediato, le richieste di allacciamento alla pubblica fognatura nell’abitato di Martina Franca“.

Il problema, quindi, riguarda tutta la città e non solo il centro storico e riguarda la situazione in cui versa il depuratore, attualmente sotto sequestro, affidato dalla Procura all’Autorità Idrica Pugliese. Se i lavori di rifacimento dell’impianto non sono ancora iniziati (nè si ha notizia di essi), le ruspe hanno già iniziato a scavare in Valle d’Itria per la realizzazione delle trincee drenanti. Sul mancato allaccio, però, il sindaco Ancona ha già sollecitato Bari, ma a parte la notizia dell’incontro, non si sa altro. A marzo 2017 il PD locale intervenne su questa vicenda, ma non si hanno notizie di conseguenze.

Martina Franca è in una fase di stallo e si rischiano importanti ricadute sociali e economiche se non si dovesse superare l’empasse. Sul depuratore e le sue condizioni ci aspettiamo la stessa chiarezza che c’è stata con il recapito finale.


commenti

E tu cosa ne pensi?