Ceglie Messapica: Avviati gli incontri per la realizzazione del dossier di candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2020

Ufficialmente al via il programma che porterà alla realizzazione del dossier che Ceglie Messapica da città capofila e in rappresentanza delle città Gal Altosalento proporrà al MiBACT per la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2020. All’incontro hanno partecipato membri di diverse associazioni cegliesi, operatori culturali e semplici cittadini che hanno dimostrato grande interesse per una programmazione che potrebbe rivelarsi un volano per la città messapica e per tutto il territorio delle città del Gal Altosalento. “Avviamo una serie di appuntamenti che porteranno ad una serie di incontri con le realtà della nostra città e del nostro territorio per la creazione del dossier da presentare al MiBACT per l’ufficializzazione della candidatura di Ceglie Messapica a Capitale Italiana della Cultura per il 2020” – dichiara Mariangela Leporale, assessore alla cultura del comune messapico. “Primo incontro sicuramente positivo con cittadini e operatori del settore che hanno evidenziato proposte e interesse verso un percorso che per noi potrebbe essere molto importante. Fino al 15 settembre, termine per la presentazione, proseguiranno gli incontri sia nelle nostra città che nelle altre realtà coinvolte dal progetto per raccogliere formazioni utili al dossier“. All’incontro hanno partecipato anche Loredana Gianfrate, dirigente del polo culturale cegliese “Sistema Gusto d’Arte” e Antonello Laveneziana, assessore della città messapica con delega all’associazionismo che hanno evidenziato la condivisione del progetto tra più città e la voglia di rientrare tra le 10 città finaliste. Il dossier che sarà presentato entro il 15 settembre sarà valutato da una giuria di esperti che sceglierà 10 città finaliste su 46 città partecipanti. Entro Gennaio 2017 dopo ulteriori valutazioni sulle 10 città che supereranno il primo importante step, la stessa giuria decreterà la città Capitale Italiana della Cultura 2020. “Partecipiamo al bando con consapevolezza e decisione. Unendo le forze con le città del Gal Altosalento cercheremo di proporre un dossier per rientrare tra le 10 città finaliste e superare il primo step del bando. Per noi sarebbe un fattore importantissimo“. Ceglie Messapica e’ candidata come città capofila, in rapprsentanza delle citta’ del Gal Altosalento Brindisi, Ostuni, Carovigno,San Vito dei Normanni, Villa Castelli e San Michele Salentino.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.