Disabilità, assistenza, diritti. Al Cav Martina Franca un incontro di sensibilizzazione

/ Autore:

Società


Sono ormai dodici anni che l’integrazione, l’inclusione sociale e tutti i diritti delle persone con disabilità, sono alcuni degli scopi che l’associazione AIDA porta avanti. Ma negli ultimi tempi, con l’avanzare dell’età di
chi assiste e di chi viene assistito, abbiamo capito che è giunto il momento di tutelare anche le famiglie, in
quanto l’associazione è composta da genitori, fratelli, mogli o mariti che si occupano a tempo pieno del loro
caro congiunto. Lo stato lascia una responsabilità troppo pesanti sulle spalle delle famiglie, che dovendo
occuparsi h24 del proprio caro, non fanno altro che rinunciare, spesso al proprio lavoro, allo svago, ad una
vita sociale, praticamente alla propria esistenza.

In altri stati dell’UE i familiari delle persone con disabilità vengono tutelate attraverso il prepensionamento, contributi lavorativi e tutto ciò che può garantire un’esistenza dignitosa a tutta la famiglia. In Italia i familiari di persone con disabilità invece non vengono considerati, da anni giace in Parlamento, una proposta di legge presentata da alcuni parlamentari che hanno a cuore il problema ma che nessuno si impegna a leggere, o peggio ancora, viene sminuito il lavoro svolto. Ed è questo il tema che l’associazione AIDA tratterà sabato 28/10/2017 alle ore 17.30 presso la “Casa del volontariato”. Una legge subito per i caregiver familiari, ossia coloro che offrono cura a titolo gratuito. Ne parleremo con la referente regionale del coordinamento nazionale delle famiglie con disabili gravissimi che abbiamo conosciuto grazie ai social. Il coordinamento ha dalla sua un foltissimo gruppo di genitori in continuo contatto con quello che sta succedendo in Parlamento.

Interverrà il professor Damiano Colucci, docente di diritto per le scuole secondarie superiori e la dott.ssa Loredana Caporusso, psicologa e psicoterapeuta. Nella stessa sede, approfitteremo della presenza dell’assessora ai servizi sociali Tiziana Schiavone, per far sì che anche la giunta Martinese approvi la nuova mozione a favore dei caregiver così come sta succedendo in tanti altri comuni e regioni d’ Italia. Vi aspettiamo numerosi.


commenti

E tu cosa ne pensi?